Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Roma si prepara alla Beatificazione: controlli a San Pietro e negli scali

La questura prepara le misure di sicurezza: Piazza San Pietro e le vie Adiacenti le aree sotto massima sorveglianza e maxischermi. Sotto controllo anche aeroporti e stazioni

Il questore Tagliente ha presieduto stamattina un tavolo tecnico per la pianificazione delle misure di sicurezza finalizzate alla gestione della Beatificazione di Giovanni Paolo II del 1 maggio 2011.

SUDDIVISIONE IN AREE. Per l’ingresso in piazza S. Pietro (area di massima sicurezza) sono previsti rigidi controlli delle Forze dell’ordine anche con il supporto dei portali metal-detector rapiscan. Via della Conciliazione sarà caratterizzata dalla presenza di un corridoio centrale dedicato al transito di veicoli d’emergenza.
L’area riservata, funzionale all’avvicinamento dei fedeli e delimitata da Piazza della Città Leonina, via dei Corridori, Borgo Sant’ Angelo, Largo Giovanni XXIII, via Borgo Santo Spirito e via Paolo VI sarà attivata dalle ore 19.00 del 30 aprile fino a cessate esigenze del 2 maggio.
La predetta area sarà inoltre destinata a consentire il transito dei veicoli d’emergenza e dei mezzi degli altri addetti ai lavori compatibilmente con i corridoi posti a delimitazione del passaggio dei pellegrini.
L’anello più esterno (area di rispetto), invece, che rappresenta l’ultimo dei tre, garantirà il regolare e ordinato afflusso e deflusso dei  fedeli oltre a consentire un rapido spostamento dei veicoli delle Forze dell’Ordine.

MAXISCHERMO. All’interno della stessa area saranno disponibili due maxi schermi in Piazza Risorgimento e nel piazzale adiacente Castel Sant’Angelo che agevoleranno i fedeli che seguiranno l’evento. I servizi per la gestione dell’ordine e della sicurezza pubblica saranno integrati da un’attività di assidua vigilanza di tutti gli obiettivi sensibili della città e in particolare di quelli a ridosso dello Stato Vaticano.
Ciascuno dei tre diversi anelli, cui corrispondono altrettanti livelli di sicurezza, sarà delimitato da sistemi di transennamento con varchi che saranno presidiati da personale delle Forze dell’Ordine con il supporto delle Unità cinofile, anche per le operazioni di bonifica.

AEROPORTI, STAZIONI E STRADE. Sorvegliati speciali saranno gli scali portuali, ferroviari ed aeroportuali, presso i quali è previsto l’arrivo dei fedeli.
In particolare è previsto l’arrivo un consistente numero di pullman, per i quali d’intesa con il Comune,  sono state individuate idonee aree di sosta in alcuni Municipi della Capitale da cui poi, attraverso le linee metro A e B e il servizio trasporto pubblico, gli stessi potranno raggiungere le singole mete.
Per gli aeroporti e le stazioni ferroviarie la sicurezza sarà garantita dalla Polizia di Frontiera Aerea e dalla Polizia Ferroviaria per la specifica competenza.
Per il porto di Civitavecchia, dove è previsto l’arrivo di navi con fedeli, la regia per le operazioni di sicurezza sarà invece affidata al Commissariato di Civitavecchia.
Per la sicurezza dei pellegrini saranno predisposti servizi mirati finalizzati alla prevenzione ed al contrasto dei reati predatori a bordo dei mezzi di trasporto pubblico con particolare attenzione rivolta ai pullman ed ai vagoni della metropolitana.
Alla Polizia fluviale sarà invece affidato il compito di vigilare il lungotevere soprattutto a ridosso delle zone interessate dall’evento.
Per rispondere alle esigenze di sicurezza dei pellegrini stranieri in occasione degli eventi connessi alla beatificazione e di quelli concomitanti, la Questura di Roma predisporrà il potenziamento del numero degli operatori del servizio 113 in grado di parlare l’inglese.
 

DIVIETI SPECIALI IN TUTTA ROMA: vedi quali e dove

BEATIFICAZIONE GIOVANNI PAOLO II: IL PROGRAMMA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma si prepara alla Beatificazione: controlli a San Pietro e negli scali

RomaToday è in caricamento