Cronaca Pietralata

Tenta il suicidio e si barrica in casa, poi minaccia agenti con un coltello

I poliziotti sono riusciti ad entrare nell'appartamento di Portonaccio da una finestra

Si è barricato nell'appartamento armato di coltello minacciando il suicidio. Poi ha aggredito gli agenti di polizia riusciti ad entrare nell'appartamento dalla finestra. 

Il pomeriggio di apprensione è stato vissuto mercoledì 27 maggio a Portonaccio. L'intervento degli agenti delle Volanti intorno alle 15:00 quando la mamma del ragazzo, scappata dall'appartamento per sfuggire alle ire del figlio, ha chiesto aiuto al 112. 

Sul posto arrivano le 'pantere' della Questura e trovano la donna che nel frattempo si era rifugiata all'interno di un'ambulanza. In casa il figlio. I poliziotti provano ad entrare nella casa, ma il 21enne, sempre più agitato, si barrica dentro minacciano il suicidio. 

E' una corsa contro il tempo, autorizzati dal magistrato di turno i poliziotti riescono ad entrare nell'appartamento. Con il 21enne sempre più in escandescenza gli agenti riescono in qualche modo a disarmarlo del coltello e poi a bloccarlo. 

Affidato alle cure del 118 il 21enne è stato quindi trasportato in codice rosso psichiatrico all'ospedale Sandro Pertini sotto la supervisione della polizia.

Identificato in un 21enne romano è stato quindi denunciato con le accuse di resistenza e minaccia aggravata a pubblico ufficiale. Scossa ma illesa la madre del giovane che non è dovuta ricorrere alle cure dell'ospedale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio e si barrica in casa, poi minaccia agenti con un coltello

RomaToday è in caricamento