Il bando Atac e la domanda ingannevole: "In molti scartati per un'incomprensione"

A denunciarlo sulla sua pagina Facebook la 'pasionaria' Micaela Quintavalle. "Dichiari di non avere carichi pendenti?". In molti hanno risposto 'No'

Per molti lavoratori interinali dell'Atac era stata una speranza di maggiore stabilizzazione. Invece, il bando per l'assunzione a tempo determinato di 350 autisti pubblicato dall'azienda capitolina, sta trasformando in un'amara delusione. La causa è una domanda travisata da molti dei partecipanti: “Dichiari di non avere carichi pendenti?”. Se sei 'pulito' la risposta dovrebbe essere 'sì' eppure, sentendo di dover negare qualsiasi pregresso con la giustizia, molti dei partecipanti hanno risposto 'no' finendo, di fatto, tra gli esclusi. A denunciare l'accaduto è Micaela Quintavalle, la leader e fondatrice del sindacato degli autisti Atac Movimenti M-410 che su Facebook informa come al bando hanno partecipato anche 125 lavoratori interinali che “nonostante avessero una formazione ed esperienza senza eguali dovevano ripartire da zero”.

Nel bando c'era una domanda che per persone colte ed erudite sarebbe stata banale: dichiari di non avere carichi pendenti? Purtroppo gli autoferrotranvieri non sono persone colte ed erudite. A loro si chiede di saper portare bene un autobus e di essere gentili con le persone. Tantissimi di loro hanno risposto no” scrive la Quintavalle che spiega di essersi recata alla sede della società che gestisce il bando che però non ha ammesso errori confermando che coloro che hanno risposto di 'no' verranno scartati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Mi sta bene che la legge non ammetta ignoranza ma questi ragazzi si sono sbagliati e possono dimostrare, come già hanno fatto inviando lettere, che la loro fche da tre anni vengono sfruttate a dismisuraedina penale sia pulita”. Continua Quintavalle: “Possibile che queste persone  saranno scartate per un mero errore? Errore che la Orienta (la società che gestisce il bando Atac, ndr) deve aver riconosciuto nella misura in cui con un altro e successivo bando ha modificato la domanda rendendola più chiara?”. Infine una domanda. “Se davvero queste persone avevano carichi pendenti. L'Atac ha assunto stagionalmente dei delinquenti?”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento