rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Viale dell'Oceano Pacifico

Razzia al centro commerciale: banda ruba 129 capi d'abbigliamento con le borse schermate

Tre i ladri sorpresi dalla polizia a Euroma2. Si coordinavano in chat

Centoventinove capi di abbigliamento in un solo pomeriggio: questo il bottino sequestrato dalla polizia a 3 uomini di origine romena gravemente indiziati di aver rubato la merce in un centro commerciale dell’Eur. Gli investigatori del IX distretto Esposizione, nell’ambito di un servizio dedicato al contrasto dei furti nella grande distribuzione, hanno notato un uomo al volante di una station wagon con targa romena, parcheggiata all’esterno del centro commerciale Euroma2. I poliziotti, defilandosi in modo da non essere visti, hanno aspettato fino a che, mezz’ora dopo, sono saliti sull’auto altri 2 uomini che portavano dei bustoni: a quel punto gli agenti si sono palesati bloccando i tre.

Le buste, modificate ad hoc e rivestite all’interno con una schermatura per non far rilevare al sistema di sicurezza le placche antitaccheggio, contenevano numerosi capi di abbigliamento, tutti con gli antifurto attaccati. Anche il bagagliaio dell’auto era pieno di vestiti.

Gli stessi agenti hanno poi accertato che gli indumenti provenivano da 3 negozi mono marca ed erano stati rubati tutti poco prima. Gli indagati, per coordinarsi fra loro, avrebbero usato dei sistemi di messaggistica.

Dopo gli atti di rito, acquisite le denunce dei negozianti – a cui è stata poi restituita la merce – i 3 uomini, tutti di origini romene di 39, 36 e 21 anni, sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto per furto aggravato e accompagnati in carcere a disposizione della magistratura.

Il giudice per le indagini preliminari, su richiesta della procura di Roma, ha convalidato il fermo di PG e disposto per i tre uomini la custodia cautelare in carcere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzia al centro commerciale: banda ruba 129 capi d'abbigliamento con le borse schermate

RomaToday è in caricamento