Ripulivano i passeggeri che dormivano sui treni notturni, arrestata banda

I tre sono stati fermati dagli agenti della Polfer dopo essere saliti su un Intercity alla Stazione Ostiense. Scontata la pena uno dei ladri era tornato all'opera ad un anno esatto dall'arresto

Erano l'incubo dei passeggeri che dormivano sui treni notturni. Una banda di ladri specializzata nel depredare gli utenti dei treni Intercity Roma-Napoli. Un sodalizio criminale di cui faceva parte un ladro che esattamente un anno fa venne fermato ed arrestato dagli stessi agenti della Polfer Lazio. A distanza di 365 giorni, gli investigatori li hanno nuovamente bloccati dopo averli pedinati dalla stazione Roma Ostiense. 

FURTI SUI TRENI NOTTURNI - Gli arresti nella mattinata di ieri, nel corso di mirati servizi di prevenzione e repressione dei reati a bordo dei treni notturni predisposti dal Compartimento Polfer per il Lazio a seguito di una recrudescenza del fenomeno, soprattutto nella stazione di Latina. A mettere fine al ritorno al 'lavoro' dei tre, tutti napoletani di età compresa tra i 26 ed i 50 anni, il personale della squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Ferroviaria, diretto dalla dottoressa Rosa Maria Iraci e coordinato dal vice questore aggiunto dottor Marco Napoli, che li ha colti in flagranza di reato per furto pluriaggravato in danno di un passeggero dell’Intercity notte 35899 in transito nella stazione di Roma Ostiense ed in proseguimento per Napoli.

RITORNO AL LAVORO - In particolare il personale della Polfer ha teso la sua rete dopo essere venuto a conoscenza del ritorno all'opera dei tre, già conosciuti per i loro trascorsi giudiziari, con la banda che metteva a segno furto a danni dei passeggeri dei treni notturni alle prime ore del mattino. Organizzati dei mirati servizi di scorta alle prime luci di ieri, opportunamente appostati nella stazione di Roma Ostiense in attesa del treno Intercity Notte 35899, gli agenti hanno notato i tre uomini che attendevano l’arrivo del treno in banchina. Insieme ai tre, ma confondendosi tra i passeggeri, gli investigatori della Polfer sono quindi saliti a bordo del convoglio che dopo poco è ripartito con destinazione Stazione Napoli Centrale

BANDA DEI TRENI NOTTURNI - Durante il tragitto tra Roma Ostiense e Latina i tre malviventi hanno quindi iniziato a perlustrare il convoglio illuminando con una piccola torcia a led i passeggeri nei compartimenti per individuare una potenziale vittima. Dopo aver adocchiato lo zaino di un passeggero che stava dormendo, si sono divisi i compiti e mentre due di essi si sono posizionati alle estremità della carrozza, il terzo ha approfittato del sonno del passeggero e si è impossessato di uno zaino contenente testi universitari ed effetti personali.

ARRESTATI - Gli agenti della Polizia Ferroviaria, che avevano seguito tutti i movimenti dei giovani, senza farsi notare sono quindi intervenuti traendo in arresto i tre ladri. Dopo aver svegliato l’ignaro passeggero, i poliziotti gli hanno quindi restituito il maltolto.

RITO DIRETTISSIMO - Con l’ausilio del personale della Questura di Latina gli arrestati sono stati condotti in commissariato dove, ultimate le formalità di rito, sono stati associati presso le camere di sicurezza a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per essere giudicati con Rito Direttissimo. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento