Ladri di rame nella galleria Quattro Venti: 10 arresti, tra loro una famiglia intera

La banda bloccata nelle due uscite del tunnel. Aveva depredato 700 chili di 'oro rosso' in 20 minuti di lavoro

Gli attrezzi del mestiere in uso alla banda di predoni

Gli hanno chiuso le vie di fughe appostandosi nelle due uscite della galleria del treno. A finire nella rete della polizia una banda di ladri di rame arrestata in flagranza di reato poco dopo le 21:00 di ieri 9 dicembre. Gli arresti nell'ambito dell'attività diretta a contrastare il fenomeno dei furti di rame sulla linea ferroviaria da parte del Compartimento Polizia Ferroviaria del Lazio.

DIECI ARRESTI - In tale ottica il personale del Compartimento PolFer, ha tratto in arresto dieci cittadini romeni, di età compresa tra i 19 ai 54 anni, tra cui una donna, un padre ed il figlio, responsabili di furto pluriaggravato di cavi di rame sulla linea Roma - Viterbo all’interno della galleria tra le stazioni di Roma Trastevere e Roma Quattro Venti.

AGENTI APPOSTATI -  Da diversi giorni, nonostante le azioni di contrasto che già avevano consentito l’arresto di tre cittadini romeni nello scorso mese di settembre, il personale di Rete Ferroviaria Italiana aveva segnalato la ripresa dei furti di rame nel suddetto tratto ferroviario, con la particolarità che tali reati mettevano a rischio la regolare circolazione ferroviaria e l’incolumità dei viaggiatori, poiché i cavi di rame oggetto di furto alimentavano delle particolari pompe idrovore che in caso di malfunzionamento avrebbero potuto provocare l’allagamento della galleria in caso di pioggia, rischio quanto mai concreto nel periodo invernale.

ATTIVITA' INVESTIGATIVA - Data la persistenza dell’attività delittuosa, il personale della Squadra di Polizia Giudiziaria, diretta dal Vice Questore Marco Napoli, ha iniziato una mirata attività di indagine avvalendosi anche dell’impianto di videosorveglianza della stazione di Roma Quattro Venti e della collaborazione del personale ferroviario addetto alla vigilanza della suddetta stazione.

PREDONI IN AZIONE - Proprio il personale in servizio nella predetta stazione ferroviaria “Quattro Venti”, ieri sera ha segnalato una interruzione di corrente nel circuito che alimentava le pompe idrovore; gli equipaggi già in zona, attuando un piano di intervento accuratamente predisposto, sulla scorta dell’esperienza e dei sopralluoghi effettuati, sono quindi intervenuti immediatamente bloccando i due accessi della galleria.

BLOCCATE LE USCITE - Dopo aver precluso ogni via di fuga gli operanti a piedi percorrevano la galleria, lunga circa 2 chilometri, all’interno della quale sono state sorprese i dieci predoni che, dopo aver abbandonato gli attrezzi ed i cavi di rame già tagliati, hanno cercato invano una via di fuga venendo immediatamente bloccati.

ATTREZZI DEL MESTIERE - All’interno della galleria a seguito di un’accurata ispezione sono poi stati rinvenuti 8 taglierini completi di lame di riserva, 1 cesoia, guanti in lattice e zaini, e circa 700 chili di rame idonei a servire un tratto di rete ferroviaria di circa 700 metri. Il rame recuperato è stato riconsegnato a personale ferroviario immediatamente intervenuto. Le dieci persone tratte in arresto, tutte con precedenti specifici, saranno processate nella mattinata odierna con rito direttissimo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

  • Incidente su via di Castel Fusano: scontro auto moto, morto un 40enne

Torna su
RomaToday è in caricamento