C'è una banda di finti poliziotti. L'appello: "Ecco cosa fare se si presentano alla porta"

Divise e distintivi come quelli veri, così banda di finti agenti ruba in appartamenti e ville

Immagine

Divise e distintivi come quelli veri. Una truffa in piena regola per cogliere di sorpresa le vittime e saccheggiare così appartamenti e ville della Roma bene, approfittando del periodo estivo. Una tecnica che nell'ultimo periodo è stata denunciata da diversi cittadini romani tanto da mettere nelle condizioni la polizia di Stato, quella vera, a dirarame un appello per prestare la massima attenzione al gruppo dei ladri, chiamando subito il 112.

"Si è rilevato come alcuni soggetti, spesso in numero di quattro, di corporatura media e carnagione olivastra, disorientando le vittime con indumenti riconducibili alle forze dell'ordine, simulando un controllo o una perquisizione finalizzata alla ricerca di droga, si sono introdotti in alcuni appartamenti e/o ville per poi asportare denaro, gioielli ed oggetti preziosi", spiega la Questura di Roma.

Eur e Monteverde sono tra le zone più colpite, almeno secondo le denunce raccolte. Secondo fonti di polizia "i rapinatori, sempre con al seguito armi tipicamente in dotazione agli agenti, hanno sfruttato questo periodo di ferie estive in cui i proprietari si recano in villeggiatura lasciando l'abitazione al personale domestico. In tutti gli episodi, per agire ancor più indisturbati e destare meno sospetto, hanno sfruttato anche l'emergenza dettata dalla pandemia da Covid-19, operando sempre con il volto travisato da mascherine chirurgiche e cappellini con loghi delle forze dell'ordine".

L'analisi del fenomeno ha permesso di rilevare come le modalità con cui vengono messi a segno i colpi siano differenti: mentre in alcuni casi viene suonato il campanello da persone indossanti semplicemente abiti di colore blu – a volte con fratini con la scritta 'Polizia' - e con al collo placche identificative tipiche di personale di polizia che svolge servizio in borghese, in altre occasioni i finti agenti hanno indossato vere e proprie uniformi della polizia di Stato per introdursi nelle abitazioni dove frequentemente rimangono solamente colf e domestiche.

Ecco perché l'appello dalla Questura: "Si raccomanda, qualora si presentino alla porta persone sospette con indosso uniformi delle forze dell'ordine, di contattare immediatamente il 112 NUE – Numero Unico Europeo per le emergenze affinché si possa verificare che effettivamente si tratti di operatori di polizia. Si suggerisce altresì in questi casi, allo scopo di far allontanare immediatamente i malintenzionati, di riferire loro di aprire la porta solamente dopo aver contattato il 112 ed aver verificato quanto dichiarato". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento