La Banda del body: ecco come rubavano all'outlet di Castel Romano

Quattro arresti. Fra i ladri anche un minore di 14 anni

I body usati dalla banda per rubare all'outlet

Un body elasticizzato indossato sotto i vestiti per nascondere la refurtiva. Questo l'espediente usato da quattro cittadini romeni per derubare merce all'outlet di Castel Romano. A mettere fine alle gesta della Banda del body sono stati  gli agenti del commissariato Spinaceto, diretto da Claudio Cacace, in stretta collaborazione con le guardie giurate dello stesso centro commerciale di via di Ponte della Piscina Cupa. 

La Banda del body all'outlet Castel Romano

Dalla visione dele telecamere, erano state notate 5 persone che, dopo aver parcheggiato nei pressi di uno degli accessi più remoti dell'outlet, si dividevano in due "batterie" ed entravano nei negozi più affollati, da dove uscivano poco dopo senza, all’apparenza, aver preso nulla. I poliziotti li hanno seguiti discretamente ed appena il quintetto è salito in auto hanno intimato loro l’alt. Disperata la reazione dei ladri: uno di loro ha tentato la fuga a piedi ed è stato bloccato da una Volante ed anche la fuga in auto è durata sole poche centinaia di metri.

Refurtiva e body nell'auto 

All’interno dell’auto sono stati trovati circa 200 oggetti di vario genere – cosmetici, profumi ed articoli per fumatori – che erano appena stati rubati ed una pinza, verosimilmente usata per staccare le placche anti-taccheggio. Solo durante le perquisizioni personali è stato scoperto l’escamotage dei body.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sgominata la Banda del body

Dopo gli accertamenti di rito sull’identità i 3 maggiorenni di 30 anni, 26 e 24 anni, sono stati arrestati, così come l’unica donna del gruppo che, essendo minorenne, è stata condotta nel Centro Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli; il quinto, neanche 14enne, è stato segnalato alla Procura specializzata ed affidato ad una casa famiglia. La merce è stata riconsegnata ai rispettivi negozianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento