Cronaca

I 50 euro sono falsi, lui finisce a processo ma viene assolto: la banconota era fatta troppo bene

Un uomo di 53 anni è stato assolto dal giudice del tribunale di Roma per avere usato una banconota falsa realizzata talmente bene da essere indistinguibile da una vera

Ha usato una banconota da 50 euro per pagare un acquisto in un esercizio commerciale, risultata poi falsa. Era realizzata talmente bene, per, che il giudice ha deciso di assolverlo.

Protagonista della vicenda un romano di 53 anni, finito a processo per il reato disciplinato dall’articolo 457 del codice penale: “Chiunque spende, o mette altrimenti in circolazione monete contraffatte o alterate, da lui ricevute in buona fede, è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a euro 1.032”.

Proprio della buona fede dell’uomo si è convinto il giudice, soprattutto osservando la banconota incriminata: talmente accurati i dettagli da rendere impossibile distinguerla, pur osservandola con attenzione, da una vera. Il 53enne giovedì mattina è stato quindi assolto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 50 euro sono falsi, lui finisce a processo ma viene assolto: la banconota era fatta troppo bene

RomaToday è in caricamento