menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'area del lungomare Duilio di Ostia dove sono avvenute le molestie (foto google).

L'area del lungomare Duilio di Ostia dove sono avvenute le molestie (foto google).

Molestie sessuali su tre bambine, salvato dal linciaggio si scaglia contro la polizia con l'aiuto dell'amico

E' accaduto sul lungomare Duilio ad Ostia. I due amici sono poi stati arrestati

Ha molestato verbalmente tre bambine sul lungomare di Ostia. Alla richiesta di aiuto delle bimbe è stato rincorso e picchiato da bagnanti e passanti per poi riuscire a fuggire con l'aiuto di un amico. La coppia si è poi scagliata contro gli agenti di polizia che li hanno infine arrestati. E' accaduto nel pomeriggio di venerdì sul lungomare Duilio.

I fatti intorno alle 16:30 del 12 giugno quando un cittadino algerino di 28 anni, in compagnia di un amico italiano di 24, ha preso di mira un gruppetto di bambine di 8, 10 anni con delle pesanti ed esplicite molestie verbali. 

Le grida di aiuto delle giovani vittime allertano passanti e bagnanti dei vicini stabilimenti che accorrono in soccorso alle tre. Da qui il parapiglia, con il 28enne accerchiato e picchiato dai presenti. Poi la fuga, grazie all'intervento dell'amico che si trovava con lui. 

Allertata la polizia sul posto intervengono le volanti e gli agenti del Commissariato Lido di Polizia. Ascoltati i testimoni da una pattuglia, una seconda volante riesce ad individuare e fermare i due amici nella vicina via delle Quinqueremi. 

Alla vista degli agenti i due si scagliano contro i poliziotti che, non senza fatica riescono però a bloccarli ed a fermarli. Accompagnati negli uffici di polizia i due, dopo aver danneggiato la volante della polizia, sono stati identificati in cittadino algerino di 28 anni ed uno italiano di 24.

Entrambi già conosciuti alle forze dell'ordine il 28enne è stato arrestato con le accuse di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale. Danneggiamento ai beni dello Stato e rifiuto di fornire le proprie generalità. Oltre ad essere denunciato per molestie sessuali. Resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale, le accuse da cui dovrà difendersi il 24enne, denunciato per favoreggiamento. Messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria verranno giudicati con Rito Direttissimo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento