Choc a Ostia, violentata una bimba di 5 anni: l'orco è un vicino di casa

La bimba ha raccontato alla mamma di essere stata palpeggiata ripetutamente dall'orco di 32 anni. I genitori hanno portato la piccola all'ospedale Grassi dove sono stati riscontrati i sintomi compatibili con la violenza riferita

Choc a Ostia, il mare di Roma, dove una bambina di 5 anni è stata violentata da un vicino di casa, un 32enne, arrestato con l'accusa di violenza sessuale aggravata e portato nel carcere di Regina Coeli.

Il presunto autore della violenza sessuale è stato arrestato dalla Polizia Giudiziaria del Commissariato di Ostia, che ha eseguito ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Roma a seguito di una indagine coordinata dal pool specializzato della Procura della Repubblica di Roma.

Il racconto della bambina di 5 anni

La vicenda ha avuto origine nel corso di un pomeriggio di fine giugno quando il padre della vittima, a causa di un imprevisto impegno di lavoro, ha affidato per poche ore i due figli di 2 e 5 anni ad un amico di famiglia, vicino di casa.

Una volta rientrata a casa, la madre dei bambini ha ricevuto immediatamente le confidenze della figlia, la quale ha riferito di essere stata palpeggiata ripetutamente dal vicino di casa. I genitori hanno portato la piccola all'ospedale Grassi dove i sanitari hanno riscontrato sintomi compatibili con la violenza riferita.

Le indagini della polizia

Gli accertamenti del personale del Commissariato del Lido hanno confermato come l'amico godesse della piena fiducia dei genitori della vittima. Ascoltata in audizione protetta, alla presenza degli investigatori e della psicologa, la bimba di 5 anni ha confermato quanto raccontato alla mamma, fornendo anche i dettagli della violenza subita.

Un racconto choc in cui la bimba ha precisato che l'amico di famiglia si era fermato nel momento in cui aveva sentito il rumore della macchina della madre che stava rientrando a casa.

Arrestato in un cantiere

Sulla base degli indizi raccolti, oggi il 32enne residente ad Ostia è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale aggravata, considerando il fatto che la vittima è una minorenne.

Il trentaduenne, preso in consegna dalla polizia di Stato all'interno di un cantiere nella zona Trionfale, espletate le formalità di rito, è stato portato nel carcere di Regina Coeli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento