menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furiosa lite a Balduina: fioraio minaccia la moglie e i figli con un coltello

Il fioraio 49enne aveva già maltrattato il coniuge e i figli di 5 e 14 anni. L'episodio di violenza si conclude per fortuna senza vittime

Litiga con la moglie nella sua abitazione in Piazza della Balduina e la minaccia con un coltello da cucina. Lui un 49enne algerino con precedenti è stato arrestato, nella tarda serata di ieri 16 marzo, dai Carabinieri della Stazione Roma Trionfale. Si è chiusa così, per fortuna senza vittime, l'ennesima vicenda di maltrattamenti, verificatasi a pochi giorni dall'approvazione della nuova legge contro la violenza sulle donne della Regione Lazio.

TANTA PAURA MA NESSUN FERITO - L'episodio è avvenuto al culmine di una lite scoppiata per motivi futili. L'uomo, un fioraio di professione, ha afferrato un coltello da cucina e lo ha puntato contro la moglie 50enne, anche lei algerina, e i due figli di 5 e 14 anni.

L'INTERVENTO DEI VICINI - Le urla provenienti dall'appartamento hanno richiamato l'attenzione dei vicini. Immediata la telefonata al 112 per richiedere l'intervento tempestivo dei Carabinieri.

IL FERMO - Giunti sul posto, i militari sono riusciti a convincere l'uomo a posare il coltello. Lo hanno poi ammanettato e portato in caserma. Dopo alcuni accertamenti, i Carabinieri hanno scoperto che le vittime avevano subito analoghi episodi di violenza anche in passato. Ma questi non sono mai stati denunciati. Il cittadino è adesso nel carcere di Regina Coeli con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento