Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Pietralata / Via Filippo Meda

Assunta come badante e costretta a fare sesso a tre: due arresti

La surreale vicenda è avvenuta a via Meda: la giovane è stata assunta con la scusa di badare alla madre anziana e invece si è ritrovata al centro dei giochi erotici di una coppia

La scusa con cui una coppia di romani ha assunto una giovane moldava, appena 22enne, era quella di badare la madre anziana, ma in mente avevano ben altro. Lei 34enne, di 49 anni lui, entrambi incensurati, erano in cerca di un’esperienza piccante e per raggiungere il loro obiettivo sembra non abbiano badato molto alle formalità.

Un vicenda che ha del surreale: la giovane moldava è stata infatti costretta ad avere un rapporto a tre con la coppia sotto la minaccia di un’arma che i Carabinieri hanno poi scoperto essere una pistola giocattolo. In stato di shock per l’accaduto, la ragazza è riuscita a fuggire dai suoi aguzzini solo l’indomani, denunciando l’accaduto ai Carabinieri della Stazione Tiburtino III.

Nel corso delle immediate indagini, i militari dell’Arma hanno raccolto elementi di colpevolezza fondamentali a carico della coppia, tanto che il Gip del Tribunale di Roma ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. I due dovranno rispondere di violenza sessuale, sequestro di persona, violenza privata e minaccia in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunta come badante e costretta a fare sesso a tre: due arresti
RomaToday è in caricamento