Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Baby squillo dei Parioli, il caso diventa una fiction tv

La società di distribuzione cinematografica Lucisano Media Group ha annunciato di aver sottoscritto un accordo con la casa editrice Chiarelettere sui diritti del romanzo di Daniele Autieri, 'Professione lolita', che racconta la vicenda di cronaca romana

La storia delle baby prostitute dei Parioli, raccontata nel romanzo 'Professione lolita' di Daniele Autieri, diventerà una fiction. La società di distribuzione cinematografica e televisiva Lucisano Media Group ha infatti annunciato di aver sottoscritto un accordo con la casa editrice Chiarelettere che ha pubblicato il libro. Proprio Autieri, cronista di La Repubblica, ha raccontato nel 2013 i retroscena della vicenda”.

Un romanzo che, come spiega la casa cinematografica in una nota, parla di una “generazione disperata”, di “adolescenti disposte a tutto per soldi, cocaina o per il desiderio di sentirsi importanti. Per questo arrivano perfino a vendere il loro corpo a uomini senza scrupoli, ma anche e soprattutto a persone 'perbene' come politici, imprenditori e giudici”. Attorno “le ombre di una criminalità organizzata dai molti volti: dagli spacciatori che gravitano negli ambienti di estrema destra a camorristi senza scrupoli, passando per insospettabili affaristi padroni degli appalti. Spetterà a un ruvido capitano dei carabinieri di Roma il compito di sbrogliare la matassa dell’intrigo. Per consegnare i colpevoli alla giustizia, e provare a salvare le giovani vittime dello sfruttamento”.

Una storia “intensa e attuale” ha spiegato nella nota Paola Lucisano, responsabile delle produzioni televisive di Italian International Film, controllata dalla società quotata Lucisano Media Group, che "sarebbe perfetta per Sky" seguendo il filone aperto da altre fiction ispirate alla cronaca italiana come ‘Romanzo Criminale’, ‘Gomorra’ e ‘1992’. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby squillo dei Parioli, il caso diventa una fiction tv

RomaToday è in caricamento