Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Neonata morta, nessuna caduta dopo il parto: l'autopsia smentisce la versione della mamma

Il complicato esame del medico legale, è stato agevolato dalla tac effettuata dai colleghi del Bambino Gesù, dove la neonata è stata ricoverata due giorni nel tentativo disperato di salvarle la vita

Nessuna caduta. Le ferite sul corpicino della neonata morta a Vitinia sarebbero più compatibili con un impatto causato volontariamente con un oggetto o un mobile. E' quanto emerso dall'autopsia sulla piccola morta lo scorso 20 gennaio, dopo che la madre l'aveva fatta nascere in casa due giorni prima.

I risultati consegnati al pm Francesca Passaniti e al coordinatore del pool Maria Monteleone, confermano l'ipotesi avanzata nelle prime ore dai carabinieri di Ostia. L'esame del medico legale è stato agevolato dalla tac effettuata dal Bambino Gesù, dove la neonata è stata ricoverata due giorni nel tentativo disperato di salvarle la vita.  

Un caso complicato, anomalo con la donna, 28 anni da compiere, che fin da subito ha raccontato agli inquirenti e davanti al Gip di non "sapere di essere incinta". 

Chi indaga sta valutando anche la posizione della mamma della 28enne che aveva ribadito come nessuno, anche lei, sapeva che la figlia fosse incinta. A dichiararsi all'oscuro della gravidanza anche le due sorelle maggiori della 29enne. La posizione della ragazza, accusa di infanticidio, ora ci complica. 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata morta, nessuna caduta dopo il parto: l'autopsia smentisce la versione della mamma

RomaToday è in caricamento