rotate-mobile
Cronaca Esquilino / Piazza dei Cinquecento

Autista Atac aggredito a calci e pugni da un passeggero senza mascherina

Le violenza al capolinea di piazza dei Cinquecento. Arrestato un 22enne

Aggredito a calci e pugni da un passeggero invitato ad indossare la mascherina sul bus fermo al capolinea di Termini. Vittima un autista Atac, picchiato lunedì mattina a piazza dei Cinquecento. 

Allertati dal personale dell’Atac, gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto Casilino,  sono intervenuti per una segnalazione di un soggetto in escandescenza a bordo di un bus.

Ascoltato il conducente del mezzo ha raccontato di come, alla sua richiesta fatta al passeggero di indossare la mascherina, lo stesso sia andato su tutte le furie per poi scendere dal mezzo e continuare ad inveire contro l'autista. 

L’uomo, ventiduenne del Gambia, con vari precedenti di polizia, nel frattempo salito a bordo di un altro autobus, è stato intercettato immediatamente dai poliziotti. Invitato a scendere, sempre privo dei dispositivi di protezione aerea previsti dalla normativa anti-covid, quando ha riconosciuto l’autista del bus si è scagliato contro di lui aggredendolo e colpendolo con calci e pugni fino a scaraventarlo a terra.

Malgrado il suo tentativo di scappare, è stato fermato dopo un breve inseguimento dagli agenti, raggiunti a loro volta da calci e pugni. Accompagnato negli uffici del commissariato Viminale il 22enne è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Sanzionato, inoltre, per inottemperanza alla normativa anti-covid. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autista Atac aggredito a calci e pugni da un passeggero senza mascherina

RomaToday è in caricamento