menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Pestaggio autista Atac, ecco la molla che ha fatto scattare le violenze

Le fasi che hanno portato la banda di teppisti a picchiare il 52enne in servizio su un bus della linea 46

Rimproverati ed invitati a scendere dal bus dopo che lo stesso era impossibilitato a proseguire la marcia proprio a causa loro. Questa la molla che ha fatto scattare la brutale aggressione da parte di una banda di teppisti a danno di un autista Atac di 52 anni in servizio sulla linea 46. 

Secondo quanto apprende RomaToday il branco, otto giovani secondo il racconto della vittima alla polizia, dopo essere saliti sul mezzo pubblico nella zona di Campo de' Fiori ha attivato la leva di apertura di emergenza della porta del 46. Siamo in via di Boccea, all'altezza del civico 139 alle 23:30 di venerdì 20 settembre. Attivata la leva di apertura delle porte il conducente del bus è quindi costretto ad interrompere la marcia per resettare il comando. 

Il 52enne si alza dalla cabina guida ed invita il gruppo di ragazzi a scendere e prendere un altro mezzo pubblico. Ed è proprio qui che scatta la violenza, la gang infatti scende dal bus ma subito dopo uno dei ragazzi risale dalla porta e si scaglia con violenza contro l'autista.

L'autoferrotranviere viene preso alla sprovvista, riceve due pugni in pieno volto e cade in terra dopo aver sbattuto la testa sul malcorrente. Con il volto in una maschera di sangue il branco di teppisti si dà alla fuga mentre l'autista viene soccorso e trasportato al Policlinico Universitario Agostino Gemelli con il setto nasale rotto e trenta giorni di prognosi. 

Allertata la polizia gli agenti del Commissariato Monte Mario sono quindi riusciti a rintracciare uno degli aggressori, un giovane romano classe 2002. Il 17enne è stato poi denunciato per "lesioni" ed "interruzione di pubblico servizio". Proseguono nel frattempo le indagini della polizia per appurare eventuali altri responsabili del pestaggio.  

"Esprimo solidarietà all’autista del bus della linea 46 aggredito di ieri sera in via Boccea da un gruppo di otto ragazzi. Sono episodi inaccettabili e vergognosi, @Roma non tollera la violenza", la condanna della Sindaca di Roma Virginia Raggi con un post su Twitter. 

Condanna per l'aggressione è stata poi espressa dal Gruppo Capitolino del Pd che "esprime vicinanza e solidarietà al conducente dell'Atac selvaggiamente aggredito questa notte. Gli autori di tali atti ignobili che si accaniscono contro un lavoratore inerme in servizio  vanno perseguiti con la massima severità. Auspichiamo che tutti gli aggressori siano al più presto identificati dalle forze dell'ordine e assicurati alla giustizia. Nessuna comprensione può giustificare comportamenti  di tale violenza  che restano assolutamente  inaccettabili". 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento