rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca San Lorenzo / Viale Regina Elena

Attacco all’Istituto Superiore Sanità: l’attentatore ripreso dalle immagini video. Aperta un'inchiesta

Non è escludo che il fascicolo possa passare ai magistrati che si occupano dell'antiterrorismo

La procura di Roma indaga sull'incendio al portone dell'Istituto Superiore di Sanità domenica sera. Ignoti, intorno alle 20, hanno cosparso di liquido infiammabile il portone d'ingresso dello stabile in viale Regina Elena e gli hanno dato fuoco. Il fascicolo aperto a piazzale Clodio, al momento contro ignoti per l'ipotesi di reato di incendio doloso, è stato assegnato al pubblico ministero di turno ma non è escluso che possa passare ai magistrati che si occupano dell'antiterrorismo. 

Una prima informativa dei carabinieri del Nucleo Investigativo di via in Selci che hanno compiuto i rilievi sul posto è stata consegnata ieri ai Pubblici Ministeri. Al vaglio degli investigatori, che stanno conducendo le indagini anche per verificare se il gesto sia legato all'attività dell'istituto sul fronte Covid le immagini video. 

Incendio portone Iss viale regina Elena

Sul fronte indagini è infatti caccia ad una persona incappucciata con volto coperto. Il gesto dell’autore dall’atto incendiario è stato immortalato da alcune telecamere di videosorveglianza della zona. L'uomo ha gettato del liquido infiammabile sul portone dell'Istituto per poi appiccare le fiamme e darsi alla fuga. L'incendio è stato spento dopo poco da una pattuglia dei Carabinieri. I militari stanno passando al setaccio diversi filmati. 

Al momento ancora nessuna rivendicazione, né sul web né in altra forma. Secondo quanto si apprende, tra le ipotesi sul tavolo del Nucleo Investigativo dei Carabinieri c’é anche quella del gesto di disperazione di un singolo non legato a falangi o gruppi politici. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco all’Istituto Superiore Sanità: l’attentatore ripreso dalle immagini video. Aperta un'inchiesta

RomaToday è in caricamento