menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti, vigili costretti a chiudere le piazze della movida

Oltre 40 le persone sanzionate. Controlli non solo in centro ma anche nei quartieri Prati, Monti, Pigneto e all'Eur

Nel sabato della zona arancione solo su carta, tra assembramenti e folle in molte vie di Roma, la polizia locale di Roma Capitale è dovuta intervenire per sanzionare le violazioni delle norme a tutela della salute pubblica. In particolare, a partire dal tardo pomeriggio di ieri e per tutta la serata, le pattuglie hanno dovuto procedere all’isolamento temporaneo di alcune aree e per scongiurare assembramenti. 

Tra queste piazza dell’Immacolata, largo degli Osci, piazza San Callisto e Santa Maria in Trastevere. I controlli hanno interessato diverse zone della Capitale, con una vigilanza estesa anche alle vie circostanti le piazze e le località di ritrovo momentaneamente interdette, al fine di evitare possibili situazioni di calca.

Le sanzioni hanno riguardato principalmente la formazione di assembramenti ed il consumo irregolare di alcolici su strada, non solo nelle zone del Centro Storico ma anche nei quartieri Prati, Monti, Pigneto e all'Eur. Qui gli agenti hanno svolto verifiche mirate per contrastare i fenomeni connessi al disturbo della quiete pubblica a causa dell'utilizzo improprio di microcar: due i ragazzi sanzionati. Nella zona di Campo de' Fiori multato invece un esercente che continuava a somministrare alcolici ben oltre le 18.00.

Accertamenti hanno riguardato anche i minimarket ed esercizi commerciali, con quattro sanzioni per vendita e somministrazione oltre l’orario previsto e per il mancato uso di mascherine. Oltre 200 le persone controllate nell’ambito dei controlli sulle limitazioni alla circolazione in vigore dopo le 22.00
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento