menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Folla in via del Corso sabato 20 febbraio 2021 (foto Ansa)

Folla in via del Corso sabato 20 febbraio 2021 (foto Ansa)

Folla in Centro: chiuse le vie dello shopping. Aggredito clochard da una banda in via del Corso

Assembramenti anche ad Ostia con vigilanza anche nei parchi con l'utilizzo di bici

Un sabato con temperature quasi primaverili in zona gialla. Tanto è bastato per un assalto dei romani in vie e piazze del Centro Storico, nei parchi e nelle località di mare. Folle e assembramenti su cui hanno vigilato le forze dell'ordine, con Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e protezione civile a fare la "guardia" in caso di eccessivi affollamenti. Assembramenti invetabili li che hanno comportato delle brevi chiusure di alcune vie e piazze nei momenti di maggiore calca per far defluire le persone. 

Un sabato senza risse e scontri fra bande di giovani, come accaduto al Pincio prima ed a Villa Borghese poi lo scorso mese di dicembre. Ma anche se nessuna maxi rissa è diventata virale sui social, come nei precedenti weekend in zona gialla, a farne le spese è stato purtroppo un clochard, aggredito alle spalle da un "gruppetto di ragazzini", come riferito da alcuni testimoni alla polizia, e colpito alla testa con una bottiglia con la banda poi dileguatasi fra la folla di via del Corso. Ferito il senza fissa dimora di 52 anni è stato poi trasportato in codice giallo all'ospedale Santo Spirito. 

Chiusure in Centro 

Un weekend che ha visto in campo numerose pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale che già dalla serata di venerdì avevano provveduto a chiudere temporaneamente alcune piazze a Trastevere e San Lorenzo. Vigilanza rafforzata con gli agenti impegnati  in varie zone della Capitale, anche con presidi fissi soprattutto nelle aree a maggior interesse commerciale come le vie e piazze del Centro storico e la zona del Tridente. 

Diverse le unità impiegate anche sul lungomare di Ostia. Nel corso del pomeriggio, con l'aumento dell'afflusso di persone, si sono resi necessari, su disposizione dell'autorità di pubblica sicurezza, alcune brevi chiusure cosiddette a soffietto (stop &go) eseguite dagli agenti in via del Corso e altre vie del Centro nei momenti di maggiore calca. 

L'ordinanza del Questore 

Mirati servizi finalizzati ad armonizzare le attività attualmente consentite con il necessario rispetto del cosiddetto distanziamento sociale e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale sono stati predisposti dal Questore di Roma Carmine Esposito, con apposita ordinanza di servizio. 

Particolare attenzione è stata rivolta alla gestione di alcuni spazi pubblici e con riferimento ai ristoranti ed agli esercizi commerciali che, come già accaduto in precedenti circostanze, sono stati meta di un notevole afflusso di persone soprattutto all’esterno degli stessi.

Transenne in piazza del Popolo 

Per tale motivo sono state predisposte come di consueto, un congruo numero di transenne da posizionare nelle aree individuate, in particolare al fine di creare un corridoio per il traffico pedonale in transito nell’area di piazza del Popolo e nell’area del Pincio e per un eventuale contingentamento dell’afflusso pedonale nell’area del Tridente.

Assembramenti nel bar

Controlli che hanno riguardato anche bar e locali come in via Aurelia, dove gli agenti della Polizia di Stato del XIII Distretto Aurelio, diretto da Alessandro Gullo, a seguito di un controllo, il 13 febbraio scorso alle 22:30, hanno sanzionato il titolare di un bar ai sensi del Dpcm del 14 gennaio con conseguente chiusura dell'esercizio per 5 giorni. All'interno del locale  sono state controllate 12 persone extracomunitarie, tutte sanzionate ai sensi del Dpcm.

Festa spagnola a via Sannio 

Oltre agli assembramenti, non sono mancate le feste, soprattutto di ragazzi. Come in via Sannio, dove la polizia ha trovato 28 studenti spagnoli a a fare festa in una casa vacanza con gli stessi che, una volta trovatisi gli agenti alla porta, hanno provato a nascondersi sotto i letti, venendo poi sanzionati. 

Domenica in zona gialla 

Un weekend in zona gialla, con lo spauracchio variante inglese alle porte di Roma che ha portato la Regione Lazio a firmare una ordinanza di zona rossa per i comuni di Colleferro e Carpineto Romano, con un possibile nuovo assalto nelle località di mare, ai parchi ed alle vie dello shopping sul quale anche per questa domenica continueranno i servizi di vigilanza anti assembramenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento