menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti e Covid party: interrotta festa caraibica. Chiuse le piazze della movida

Venti le persone multate in un B&B a due passi da piazza del Popolo. A Tor Fiscale festa di compleanno interrotta dai carabinieri

Assembramenti e Covid party. Un weekend in zona gialla a Roma dove resta alta l'attenzione delle forze dell'ordine impegnate per evitare assembramenti applicando il cosiddetto 'Modello Roma' nelle zone del centro storico, del Tridente e nelle grandi vie dello shopping come via Cola di Rienzo e via Ottaviano. Come la scorsa settimana, anche in questo fine settimana sono previste transenne per creare un corridoio pedonale nell'area di piazza del Popolo e nell'area del Pincio per favorire ingressi contingentati in caso di affollamento.

Festa in un B&B a piazza del Popolo

In tale contesto, all'1:00 della notte fra venerdì e sabato, gli agenti del I Gruppo "ex Trevi"  della Polizia Locale di Roma Capitale sono intervenuti , a seguito di una segnalazione, nei pressi di piazza del Popolo  per una festa in corso presso una struttura ricettiva di B&B. All'arrivo delle pattuglie, alcuni partecipanti hanno provato ad allontanarsi ma, subito fermati, sono stati tutti identificati: 20 le persone sanzionate, 18 cittadini italiani e 2 stranieri, dai 20 ai 30 anni, per violazione delle disposizioni anti contagio. Oltre 13mila euro l'ammontare delle sanzioni elevate. Sono tuttora in corso  ulteriori accertamenti di tipo amministrativo sulla struttura.

Festa caraibica a Tor Fiscale

Scenario simile quello che si sono trovati davanti i carabinieri. La pandemia in corso e le restrizioni imposte dal Governo per contenere la diffusione del Coronavirus non hanno fermato la voglia di festeggiare un compleanno con 39 persone – perlopiù sudamericane – scoperte dai militari dell'Arma della Stazione Roma IV Miglio Appio in un circolo privato di via di Torre Branca.

L’intervento è scattato, venerdì pomeriggio, quando i militari, nel corso di uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno notato delle persone di fronte all’ingresso del locale - conosciuto nella zona e punto di ritrovo per appassionati di balli caraibici - che, alla loro vista, hanno tentato di sgattaiolare all’interno senza farsi notare.

Purtroppo per loro, ai Carabinieri non è sfuggita la scena, procedendo alle verifiche del caso e scoprendo il party in pieno svolgimento. Le 39 persone, tutte di età compresa tra i 18 e i 45 anni, sono state identificate e nei loro confronti scatterà la sanzione da 280 euro a testa prevista in caso di assembramenti dalla vigente normativa anti-covid. Tra le persone sanzionate c’è anche il presidente del circolo, una donna originaria della Bolivia di 46 anni.

Chiuse le piazze della movida 

Controlli che hanno riguardato anche le principali piazze della movida capitolina. L'attività di monitoraggio delle pattuglie della polizia locale e i presidi fissi nelle zone più frequentate hanno permesso di ripristinare in breve tempo le condizioni di sicurezza laddove si stavano formando affollamenti, come a piazza Bologna, nelle principali piazze di Trastevere e San Lorenzo e presso alcuni parchi della Capitale, coma nel quartiere San Paolo. Aree nelle quali le chiusure momentanee hanno consentito di far defluire le persone presenti, riportando la situazione nella normalità. I controlli sono tuttora in corso nei vari quartieri della Capitale.

Assembramenti a San Lorenzo 

In zona San Lorenzo, invece, gli agenti della Polizia di Stato del locale commissariato, diretto da Giuseppe Rubino hanno sorpreso all’interno di un esercizio commerciale, in un unico ambiente di circa 50 metri quadri, 4 persone intente a consumare bevande alcoliche.

Per il mancato rispetto delle norme anti - Covid 19 il locale è stato chiuso provvisoriamente per 3 giorni, i clienti sono stati sanzionati così come il gestore del locale Al termine dei controlli svoltisi anche nella zona di piazza dell’Immacolata, Largo degli Osci e via degli Ausoni, sono state sanzioniate 12 persone. 

Rissa a Ponte di Nona

Diverso lo scenario che i 'caschi bianchi' si sono trovato davanti al parco archeologico di Ponte di Nona dove alle 18:00 è stata interrotta una rissa fra ragazzini, tutti minori di 16 anni. Un appuntamento con le botte organizzato via social che ha richiesto l'intervento degli agenti dello Spe della polizia locale romana. Identificati alcuni adolescenti sono poi stati riaffidati ai genitori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento