rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Garbatella / Via Francesco Passino

Garbatella: due bottiglie incendiarie contro il centro sociale La Strada

La denuncia degli stessi attivisti del centro sociale attraverso la propria pagina facebook: "Una provocazione neofascista in occasione del Giorno della Memoria"

"Una provocazione neofastisca in occasione del Giorno della Memoria". Così gli attivisti del centro sociale La Strada commentano quanto avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì presso la struttura di via Francesco Passino. Due bottiglie incendiarie hanno colpito la facciata esterna del centro sociale, danneggiando le bandiere poste all'esterno. 

A ritrovare le bottiglie e i danneggiamenti gli stessi attivisti che hanno poi denunciato pubblicamente l'accaduto attraverso la propria pagina facebok. "Questa notte due bottiglie incendiarie hanno colpito l'esterno del centro sociale, dando fuoco alle bandiere esterne allo spazio. Una provocazione neofascista in occasione del Giorno della Memoria, che fortuitamente non ha prodotto danni maggiori".

Continuano dal Centro Sociale La strada: "La nostra risposta è questa: continuare ostinatamente l'attivismo sul città, continuare il presidio antifascista e il controllo del territorio, soprattutto in una città dove la destra romana continua a minacciare chi si batte per un mondo più giusto e solidale. Costruire ogni giorno pratiche di memoria attiva, contro povertà, razzismo, e contro le politiche reazionarie che colpiscono ai confini d'Europa come nel cuore delle nostre città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbatella: due bottiglie incendiarie contro il centro sociale La Strada

RomaToday è in caricamento