Crepe sui muri e soffitti pericolanti: inagibile un asilo nel XV municipio

Si tratta dell'asilo nido “Il Ciclamino” di Via Belluzzo. Le recenti scosse di terremoto hanno aggravato una situazione che appariva già critica. Centosessanta i bambini che non potranno entrare in classe

Alcuni pezzi di intonaco per terra e venerdì per i genitori dell'asilo nido il Ciclamino di via Belluzzo nel quartiere Portuense, è scattato l'allarme. I vigili del fuoco, giunti sul posto allertati dai genitori, hanno dichiarato inagibile la struttura, dopo aver trovato nelle cantine anche 50 centimetri d'acqua sul pavimento. Centosessanta i bambini che così oggi sono rimasti senza il loro asilo.

La struttura era da tempo lesionata. Delle crepe, stando alle testimonianze dei genitori, erano visibili da temposui muri, nei bagni e nelle stanze dove dormono i bambini. Il recente sciame sismico ha ulteriormente peggiorato la situazione, fino a venerdì, quando si è staccato dell'intonaco.

I genitori raccontano di allarmi lanciati anche prima del terremoto. Allarmi, sempre in base al racconto, che non hanno portato alla chiusura del plesso. Il presidente del XV municipio, Gianni Paris, si difende: “Già prima del terremoto in tutto il quartiere erano state attuate verifiche sulle condizione strutturali delle scuole. E altre cinque volte le verifiche del municipio hanno sempre coinciso con quelle dei vigili del fuoco. In questo caso, ed è la prima volta, ci sono state diverse valutazioni tra l’ufficio tecnico del municipio e i vigili del fuoco”.

  Crediamo sia venuto il momento che il Presidente Paris nomini un apposito Assessore alla Manutenzione Urbana  
Contro Paris si scaglia Augusto Santori, consigliere del XV municipio: “La dichiarazione di inagibilità rappresenta un episodio gravissimo, frutto di una gestione approssimativa della manutenzione scolastica che da anni caratterizza questa giunta municipale”.

Secondo Santori la vicenda de “Il Ciclamino” non è la prima di questo tipo che si verifica nel municipio. “Qualche giorno fa al plesso di Corviale del 159mo Circolo Didattico di Via Portuense, a seguito di un sopralluogo svolto sempre dai Vigili del Fuoco si è registrato, anche in quell’occasione, il grave stato di insicurezza del plesso e la conseguente denuncia del Direttore dell’UOT del Municipio XV a causa del mancato rispetto delle norme di sicurezza, questione su cui attualmente è in corso un’indagine presso la Procura della Repubblica di Roma”.

“Crediamo sia venuto il momento”, conclude Augusto Santori, “che il Presidente Paris nomini, come di norma avviene in seno alle altre amministrazioni municipali, un apposito Assessore alla Manutenzione Urbana, riconsegnando una delega che oramai da tempo mostra di non essere più in grado di gestire”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento