rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Civitavecchia

"Rimettiamoci insieme": si introduce nella casa dell'ex e la minaccia

L'aggressore 26enne ha minacciato la donna a Santa Marinella. L'uomo ha rotto con calci e pugni i mobili di casa per poi minacciarla. La donna è riuscita a chiedere aiuto

Altra storia di stalking. Questa volta a Santa Marinella, pochi chilometri da Civitavecchia. Lì, ieri notte, i Carabinieri hanno arrestato un 26enne romeno già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di "atti persecutori, violazione di domicilio e danneggiamento".

L'AGGRESSIONE - I militari ella Stazione di Santa Severa, nel corso dei servizi di controllo del territorio, sono intervenuti presso l'abitazione di una giovane donna in quanto il suo ex convivente, dopo essersi introdotto all'interno della casa di soppietto e scassinando la porta, ha iniziato a minacciarla e a rompere con calci e pugni i mobili per riallacciare la loro relazione sentimentale. 

L'ARRESTO - La donna è riuscita a richiedere l'intervento dei Carabinieri che, in pochi istanti, sono giunti sul posto e hanno bloccato l’individuo evitando peggiori conseguenze per la ragazza che non ha riportato alcun danno fisico. Lo stalker al termine degli  accertamenti è stato condotto presso il carcere di Civitavecchia, a disposizione della locale Autorità Giudiziaria. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rimettiamoci insieme": si introduce nella casa dell'ex e la minaccia

RomaToday è in caricamento