Albano: stalker perseguita l'ex moglie a lavoro e a casa, finito l'incubo della donna

In manette un 50enne. Già a febbraio scorso l'uomo era stato allontanato da casa con un atto d'urgenza a causa dei continui maltrattamenti a cui sottoponeva i suoi familiari

E' finito l'incubo di una donna vittima di continue minacce del suo ex marito il quale, lo scorso febbraio, era già allontanato da casa con un atto d'urgenza a causa dei continui maltrattamenti a cui sottoponeva i suoi familiari. E' successo nel comune di Albano dove un uomo di 50 anni è stato arrestato, dopo essere stato rintracciato presso un'abitazione di Pavona.

Incurante della misura cautelare emessa dal Tribunale di Velletri, ignorando qualsiasi prescrizione, lo stalker continuava ad importunare, minacciare ed ingiuriare la sua ex moglie che ormai viveva nel terrore.

Seguita costantemente mentre raggiungeva il posto di lavoro o più semplicemente quando andava a fare la spesa e tornava a casa. Temendo che la situazione potesse degenerare in maniera drammatica, si è rivolta nuovamente ai poliziotti della Squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia di Albano, che, informato il Tribunale di Velletri degli ulteriori elementi acquisiti, hanno ottenuto ordinanza di custodia cautelare nei confronti dello stalker. Il 50enne è stato così arrestato e per la donna è finito l'incubo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento