Cronaca Esquilino / Via Guglielmo Pepe

Per sfuggire ai controlli ingoiano eroina e nascondono marijuana sotto le ascelle

Tre giovani, tra cui un minore, sono stati fermati in piazza Pepe. Avevano la droga a disposizione e pronte per lo spaccio

Nascondevano la droga per tentare di eludere i controlli, ma tre giovani spacciatori sono stati 'beccati' e arrestati dalla Polizia in servizio al Commissariato Esquilino, con la collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine che ha effettuato un servizio straordinario ad 'Alto Impatto' per la prevenzione e repressione dei reati in genere.

SPACCIATORI IN PIAZZA PEPE - Uno dei controlli ha interessato piazza Pepe, zona solitamente frequentata da cittadini di etnia africana che sono dediti commettere reati inerenti lo spaccio di stupefacenti. Qui i poliziotti hanno notato tre giovani seduti uno di fianco all’altro su un muretto. Insospettiti dal loro atteggiamento, hanno deciso di osservare i loro movimenti.

IL PASSAGGIO DELLA DROGA - Dopo qualche minuto uno di questi, il primo della fila, accertato poi essere ancora minorenne, ha ricevuto dalla persona seduta accanto un involucro che a sua volta a ceduto ad un altro ragazzo. Il movimento non è sfuggito agli agenti che li hanno immediatamente bloccati. Dopo un sommario controllo le tre persone sono state accompagnate al Commissariato per accertamenti più accurati. Insieme a lui, sono stati identificati un liberiano di 28 anni e un 33enne del Mali.

IL TENTATIVO DI ELUDERE I CONTROLLI - Durante il tragitto però, proprio il minore, ha tentato di nascondere nell’autovettura della Polizia un involucro di colore bianco contenente 0,79 grammi di eroina, rinvenuto però dai poliziotti. Durante le perquisizioni i poliziotti hanno trovato indosso al 28enne, 8 involucri in cellophane contenenti circa 11 grammi di marijuana che l'uomo aveva nascosto sotto le ascelle.

EROINA INGERITA - Non è sfuggito ai poliziotti quel deglutire più volte dei tre arrestati, come se stessero tentando di ingerire qualcosa. Il sospetto che potessero essere piccoli involucri contenenti eroina, ha portato gli investigatori ad una verifica più accurata. I tre sono così stati accompagnati in ospedale per gli accertamenti radiografici al termine dei quali, i sospetti dei poliziotti sono diventati certezza. Due di loro infatti nascondevano nello stomaco 'corpi estranei'. Al termine degli accertamenti i tre stranieri sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per sfuggire ai controlli ingoiano eroina e nascondono marijuana sotto le ascelle

RomaToday è in caricamento