Cronaca

Marmittaro in trasferta: nel furgone 24 catalizzatori appena rubati

Le parti meccaniche rubate da in uno stabilimento di veicoli commerciali in Abruzzo

In trasferta da Roma ha smontato i catalizzatori da alcuni veicoli commerciali di uno stabilimento abruzzese e li ha caricati nel furgone per tornare a Roma. A interrompere il suo viaggio sono stati i carabinieri, che lo hanno poi arrestato.

In manette è finito un autotrasportatore romano di 48 anni per furto aggravato nello stabilimento Stellantis Europe (ex Sevel) di Atessa (in provincia di Chieti). L’uomo, che secondo le accuse si sarebbe impossessato di 24 catalizzatori filtro particolato del valore di mercato pari a 57 mila euro, aveva appena scaricato nel magazzino della fabbrica del Ducato altra merce per poi prendere i catalizzatori caricati sul suo furgone. Uscendo, è stato bloccato dai vigilanti che si erano accorti del furto.

I carabinieri della compagnia di Atessa hanno bloccato il furgone e controllato il suo carico, scoprendo la presenza dei catalizzatori. L’uomo è ora ai domiciliari a Roma.

Perché a Roma sono sempre di più le auto cannibalizzate 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marmittaro in trasferta: nel furgone 24 catalizzatori appena rubati
RomaToday è in caricamento