Cronaca

Narcotizzava le vittime e le rapinava. In manette una donna di 45 anni

Entrava negli appartamenti delle vittime fingendosi amica di un parente. Dopo aver conversato con queste, versava narcotico nel loro bicchiere e le rapinava. Sono in corso le ricerche per rintracciare la sua complice

Usavano sempre lo stesso metodo e lo ripetevano ogni volta in maniera meticolosa. Due donne effettuavano rapine nelle case delle vittime, valendosi della loro buona fede e fingendosi amiche di un parente. Al termine di una piacevole conversazione invitavano la vittima a bere qualcosa in compagnia. Approfittando della sua distrazione però versavano nel suo bicchiere un potente narcotico che nel giro di pochi minuti faceva perdere i sensi alla vittima. A quel punto potevano tranquillamente ispezionare l’abitazione, prelevando quanto di più prezioso era al suo interno e, dopo aver eliminato i bicchieri contenenti il narcotico, si allontanavano con il bottino. Al termine della rapina, facevano sparire le “prove”.

Gli investigatori infatti hanno dovuto effettuare accertamenti approfonditi per riuscire a ricostruire la dinamica delle rapine, non riuscendo a trovare le tracce del narcotico nè all’interno dei bicchieri e né nelle successive analisi a cui erano state sottoposte le vittime. Ieri pomeriggio finalmente, dopo serrate indagini i poliziotti del Commissariato di Anzio sono riusciti a rintracciare in località Tor San Lorenzo in provincia di Roma una delle due responsabili. Si tratta di una donna romana di 45 anni per la quale è stato emesso un provvedimento di custodia cautelare in carcere. L'ultima rapina è stata ai danni di un anziano. La donna, in compagnia di una sua complice che è tutt’ora ricercata dalla polizia, si è introdotta all’interno dell’abitazione dell'uomo invalido, fingendosi amica della nipote.

L’uomo ha accolto le due donne in casa e dopo aver bevuto un bicchiere di vino ha perso i sensi risvegliandosi dopo quattro ore. Al suo risveglio la vittima si è accorta che dal suo appartamento erano spariti 2000 euro in contanti ed altri effetti personali. L’uomo ha immediatamente chiamato la polizia e sono scattate le indagini. Gli agenti del Commissariato di Anzio hanno confrontato le descrizioni dell’anziano con quelle relative alle testimonianze raccolte in episodi analoghi ed hanno ricostruito l’identikit di una delle due donne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narcotizzava le vittime e le rapinava. In manette una donna di 45 anni

RomaToday è in caricamento