Cronaca Esquilino / Piazza della Repubblica

Adesca un 27enne e dopo il rapporto sessuale lo accoltella e lo rapina: arrestato

Si conoscono in piazza della Repubblica. La vittima si rifiuta di pagare il rapporto sessuale consumato nella sua abitazione, in zona Salaria, scatenando l'ira del suo aguzzino

Rapina aggravata e lesioni personali gravi. Questa l'accusa per un cittadino romeno di 26 anni. La sera del 16 febbraio, in piazza della Repubblica, adesca un coetaneo romano, fermo in auto. I due si conoscono e la vittima invita il 26enne a seguirlo a casa, in zona Salaria

Una volta nell'abitazione, dopo aver consumato un rapporto sessuale, il 26enne, in cambio della prestazione pretende un compenso in denaro. Al suo rifiuto il malfattore va in escandescenza, impugna un grosso coltello da cucina colpendo il giovane con un fendente alla mano destra e rapinandolo del personal computer, del cellulare e di 250 euro in denaro contante, per poi darsi alla fuga. La vittima, non appena l'aggressore si è allontanato, ha allertato il 112. 

I Carabinieri hanno chiamato un'ambulanza che ha accompagnato al policlinico Umberto I il malcapitato, che a causa delle ferite riportate ne avrà per almeno 45 giorni. Le immediate indagini, avviate dai militari, grazie anche alla descrizione fornita dalla vittima, hanno permesso dopo alcuni giorni di appostamento, di rintracciare e arrestare il rapinatore che era nuovamente in piazza della Repubblica, pronto ad adescare altri clienti. Dopo l'arresto il 26enne è stato portato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesca un 27enne e dopo il rapporto sessuale lo accoltella e lo rapina: arrestato

RomaToday è in caricamento