Cronaca

Ponte di Nona: fermato nel cortile del centro accoglienza, nascondeva 4 chili di droga

Non è escluso che la droga potesse essere attesa da qualche ospite del centro d'accoglienza, particolare su cui i Carabinieri stanno svolgendo ulteriori accertamenti

E' stato fermato nel cortile del centro accoglienza Roma Sprar, in via della Riserva Nuova, con un 4 chili di marijuana. Dopo una attività di indagine, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Parioli hanno arrestato a Ponte di Nona un albanese di 31 anni, incensurato e nella Capitale senza fissa dimora, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, nel corso di un servizio antidroga, hanno notato l'uomo in atteggiamento sospetto parlare con cittadini di nazionalità nigeriana decidendo di seguirne gli spostamenti. Il pedinamento si è concluso all'interno del cortile del centro accoglienza dove il 31enne è entrato con un borsone al seguito.

A quel punto, i Carabinieri hanno deciso di far scattare il controllo: nel bagaglio, i militari hanno rinvenuto 4 chili di marijuana suddivisi in più confezioni sigillate con il cellophane.

Per il 31enne albanese sono scattate le manette ai polsi e il trasferimento nella camera di sicurezza della caserma, dove rimane in attesa della convocazione per la celebrazione del rito direttissimo.

Non è escluso che la droga potesse essere attesa da qualche ospite del centro d'accoglienza, particolare su cui i Carabinieri stanno svolgendo ulteriori accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Nona: fermato nel cortile del centro accoglienza, nascondeva 4 chili di droga

RomaToday è in caricamento