Ostia: 26enne fermato a Lido Centro, nello zaino 6700 dosi di hashish

Il ragazzo è stato controllato in strada dai Carabinieri di Acilia, supportati dai militari dall'Esercito. Un volta bloccato è stato messo agli arresti domiciliari

Continua la lotta allo spaccio ad Ostia. A finire nei guai, questa volta, un 26enne romano fermato alla stazione Lido Centro con un chilo di hashish. A bloccarlo i Carabinieri della Stazione di Acilia, coadiuvati dai militari del Reggimento 'Genio Ferrovieri ' di Castel Maggiore, che hanno arrestato un giovane romano di 26 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l'accusa di detenzione ai fini dispaccio di sostanza stupefacente.

Nella tarda serata di martedì, i militari che svolgevano servizio presso lo scalo della Roma-Lido lo hanno notato uscire e, alla loro vista, cambiare rapidamente percorso fino a darsela a gambe in direzione opposta. Dopo un breve inseguimento i militari lo hanno quindi raggiunto e bloccato. 

Il motivo di quell'agitazione erano 10 panetti di hashish che il giovane trasportava nel suo zaino. Le analisi della sostanza stupefacente hanno accertato che sarebbero state ricavate 6700 dosi pronte per essere commercializzate sul litorale.

Il 26enne è stato accompagnato nelle aule del Tribunale di Roma dove, a seguito dell'udienza di convalida, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

Torna su
RomaToday è in caricamento