Cronaca Esquilino

In prognosi riservata dopo una overdose: la casa era base dello spaccio, arrestato il compagno

Da un controllo effettuato sul suo cellulare, inoltre, sono state rinvenute conversazioni che hanno confermato inequivocabilmente l'attività di spaccio

Le indagini degli agenti del Commissariato Esposizione hanno avuto inizio con la segnalazione, giunta dai sanitari del pronto soccorso, di una donna ricoverata per una overdose di stupefacenti.

Gli accertamenti effettuati hanno permesso di appurare che la donna era stata soccorsa dal 118 in un appartamento all'Esquilino, e che ad allertare i sanitari era stato il compagno della donna che però, nel frattempo, si era reso irreperibile.

Il 28enne, alla fine, è stato rintracciato e sottoposto a perquisizione domiciliare, nel corso della quale è stata rinvenuta eroina, hashish e marijuana, oltre a tre bilancini di precisione per la pesatura delle singole dosi.

Da un controllo effettuato sul suo cellulare, inoltre, sono state rinvenute conversazioni che hanno confermato "inequivocabilmente", secondo gli inquirenti, l'attività di spaccio, reato per il quale, al termine degli accertamenti, è stato arrestato.

Oltre a ciò, il giovane è stato denunciato per aver procurato lo stupefacente che ha causato l'overdose alla ragazza, attualmente ancora ricoverata in prognosi riservata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In prognosi riservata dopo una overdose: la casa era base dello spaccio, arrestato il compagno

RomaToday è in caricamento