rotate-mobile
Cronaca Velletri

Il parroco che porta in carcere droga e smartphone dentro scatole di cioccolatini

Don Maurizio Verlezza è stato sorpreso con oltre un chilo di sostanza stupefacente dagli agenti della polizia penitenziaria di Velletri

Ha portato in carcere oltre un chilo di hashish, cocaina e smartphone per i detenuti del carcere di Velletri. Per lui sono subito scattate le manette. A finire nei guai lo scorso 8 maggio è stato Maurizio Verlezza, parroco di Velletri e figura conosciuta ai Castelli e in tutta Italia la sua attività svolta nel volontariato. 

Secondo quanto appreso, il sacerdote, 63 anni, è stato colto in flagranza insieme a un detenuto mentre introduceva nel carcere di Velletri due smartphone dentro scatole di cioccolatini e 1,1 chilogrammi circa di hashish e circa 60 grammi di cocaina nascosti all'interno di recipienti di plastica. Entrambi sono stati tratti in arresto. L'arresto di don Verlezza ha colto di sorpresa la comunità di fedeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parroco che porta in carcere droga e smartphone dentro scatole di cioccolatini

RomaToday è in caricamento