Cronaca Tor Bella Monaca / Via dell'Archeologia

Diabolik, arrestato il nipote: nascondeva droga a Tor Bella Monaca

l giovane, 22 anni, è stato fermato per un controllo il 27 aprile scorso in via dell'Archeologia. La Questura ha diffuso la notizia oggi

Nicolò Piscitelli, nipote di Fabrizio, detto Diabolik, capo della tifoseria laziale ucciso con un colpo di pistola alla testa nel Parco degli Acquedotti, è stato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio. A rendere noto il fatto fatto successo il 27 aprile scorso, alle 12.30 circa, in via dell'Archeologia, nella zona di Tor Bella Monaca, è stata la Questura di Roma.

Secondo quanto emerso, il 22enne durante un'attività investigativa e di pedinamento è stato sorpreso dalla Polizia del VI Distretto Casilino mentre nascondeva della droga in un barattolo, all'interno di un seminterrato. È così scatta una perquisizione, con gli agenti che hanno rinvenuto 39 grammi di eroina, 42 grammi di eroina e 235 euro in contanti. 

Il giovane è stato posto ai domiciliari e secondo quando emerso, aveva già precedenti per spaccio. Solamente ieri nei guai era finito Andrea Piscitelli, il fratello di Diabolik. I carabinieri di Ciampino lo avevano sorpreso in giro con una pistola calibro 9, risultata appartenente a un romano di 64 anni morto e ricercata dal 1999.

Andrea Piscitelli è stato arrestato per detenzione e porto illegale in luogo pubblico di arma comune di sparo e per ricettazione. Giovedì mattina nel corso di una direttissima il fratello di Diabolik è stato sottoposto all'obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diabolik, arrestato il nipote: nascondeva droga a Tor Bella Monaca

RomaToday è in caricamento