menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimessa in libertà dopo la nascita del figlio, Madame Furto nuovamente in carcere: deve scontare 18 anni

La 34enne è stata raggiunta dall'ordinanza di carcerazione nella baraccopoli di Castel Romano

Era stata arrestata lo scorso mese di agosto per scontare 19 anni di carcere. Incinta al momento dell'arresto la donna è stata scarcerata dopo la nascita del bimbo, il suo nono figlio, ed è tornata nella baraccopoli dove era ospite. Proprio a Castel Romano la donna, una 34enne di origini bosniache emula della della celeberrina "Madame Furto", è stata raggiunta da una nuova ordinanza di carcerazione per scontare 18 anni e 9 mesi di reclusione per furti, rapine ed evasione commessi a Roma tra il 2001 e il 2019.

Domiciliata nel Villaggio della Solidarietà di Spinaceto, la donna ha ricevuto domenica mattina l’inaspettata visita dei Carabinieri della stazione Roma Tor de Cenci che hanno bussato alla porta del suo box all’interno dell’insediamento di via Pontina per dare esecuzione ad un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Roma che la condanna alla lunga reclusione, risultato di 18 anni di scorribande commesse lungo le strade della Capitale.

Un cumulo pena che scaturisce dalla molteplicità delle condanne patite che negli anni si sono accumulate per le continue interruzioni delle misure provocate dalla stessa, a seguito dei reati di evasione accompagnati a lunghi periodi di irreperibilità e per le ricorrenti gravidanze, nove figli, con conseguenti rinvii provvisori nell’esecuzione della pena. 

Dopo la notifica del provvedimento, la donna è stata trasferita nel carcere di Rebibbia assieme al figlio minore di un anno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento