Cronaca

Arrestato latitante: era sfuggito all'operazione che colpì i seguaci del clan Triassi di Ostia

Dopo quasi 4 mesi l'uomo è stato che è stato localizzato e catturato dai militari di Ostia a Pistoia

Si nascondeva a Pistoia, un latitante sfuggito all'operazione Maverick che nell'ottobre scorso colpì una organizzazione criminale attiva nel narcotraffico e ritenuta epigona del clan Triassi.  

I Carabinieri del Gruppo di Ostia non hanno mai smesso di cercarlo da quando, nel mese di ottobre 2018, era riuscito a sfuggire all'arresto. Oggi ha avuto fine, dopo quasi 4 mesi, la irreperibilità dell'uomo, 45enne di origini cilene, che è stato localizzato e catturato dai militari di Ostia a Pistoia.

Nella tranquilla cittadina toscana l'uomo, che deve rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, si sentiva evidentemente al sicuro, contando sul fatto di essere sconosciuto alle forze dell'ordine del posto. Sul latitante pendeva anche un altro ordine di cattura emesso dal Tribunale di Roma, a seguito della violazione degli arresti domiciliari cui era stato sottoposto.

All'atto dell'arresto, inoltre, il 45enne è stato trovato in possesso di un documento di identità falso, evidentemente utilizzato per muoversi liberamente ed eludere gli eventuali controlli. Per l'indagato, al termine delle operazioni di polizia, si sono aperte le porte del carcere di Pistoia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato latitante: era sfuggito all'operazione che colpì i seguaci del clan Triassi di Ostia

RomaToday è in caricamento