Cronaca

Esperto in frodi informatiche e latitante dal 2008: nascosto in Puglia

Faceva parte di un gruppo di persone specializzate in frodi informatiche captando dati di conti correnti. Era latitante dal 2008, trovato a Canosa di Puglia

Si nascondeva a Canosa di Puglia un latitante, cittadino romeno, ricercato dal 2008 per truffa informatica e uso fraudolento di carte di credito.

Il 28 enne romeno era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Roma nel mese di gennaio del 2008 e ora, dopo una lunga indagine, è stato trovato e arrestato. L'uomo è protagonista di una vasta indagine, condotta dai Carabinieri della Compagnia Roma piazza Dante, dal mese di aprile 2007 e conclusa nel febbraio del 2008 con l’arresto di 4 soggetti di nazionalità romena con le accuse di truffa informatica e uso fraudolento di carte di credito.
L’attività, supportata anche da numerose intercettazioni telefoniche, aveva consentito di individuare un più ampio gruppo, composto da 19 persone, che, con vari ruoli, si era specializzato nella captazione di dati sensibili di conti correnti italiani insistenti su varie banche tramite la tristemente famosa tecnica del “phishing”.


Una volta in possesso di questi dati, i truffatori effettuavano bonifici di ingenti somme di denaro su carte di credito fittizie, attivate di volta in volta per accreditare le somme. E’ proprio al termine di questa attività che il 28enne romeno, destinatario della misura cautelare, ma irreperibile, era stato dichiarato latitante. La sua fuga si è interrotta alle prime luci dell’alba di oggi, quando è stato rintracciato dai Carabinieri e arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esperto in frodi informatiche e latitante dal 2008: nascosto in Puglia

RomaToday è in caricamento