Fiumicino, fermato in aeroporto con documenti falsi: era evaso dal carcere di Pisa

Era fuggito da Pisa. Dai riscontri delle impronte custodite nella Banca Dati Nazionale, sono emerse le reali generalità del fermato

Era evaso dal carcere di Pisa nel 2018 e, da luglio dell'annio scorso, era ricercato. A trovarlo i Carabinieri della compagnia Aeroporti di Roma, a seguito dei controlli operati presso lo scalo intercontinentale Leonardo da Vinci di Fiumicino. A finire in manette un romano di 45 anni colpito da un ordine di cattura emesso nel 2014 dal Tribunale di Roma per il reato di tentato omicidio.. 

Il passeggero, proveniente dalla Spagna, è stato fermato nel corso dei consueti controlli operati dai militari nello scalo, poiché era in possesso di un documento che non appariva genuino.

I Carabinieri hanno, quindi, proceduto alla sua completa identificazione tramite fotosegnalamento e con le impronte digitali. Proprio dai riscontri delle impronte custodite nella Banca Dati Nazionale, sono emerse le reali generalità del fermato.

Dai successivi accertamenti è emerso che il 45enne era evaso nel luglio 2018 dal carcere di Pisa, dove era recluso per scontare una condanna per tentato omicidio, mentre godeva di un permesso premio. Il latitante è stato arrestato per possesso di documenti falsi ed evasione ed è stato accompagnato nel carcere di Civitavecchia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento