rotate-mobile
Cronaca Centocelle / Viale Palmiro Togliatti

Via Togliatti, fiamma ossidrica per rubare del rame ma appica un incendio

L'uomo spegnendo il rogo con un estintore ha attirato l'attenzione di una pattuglia dei Carabinieri. Arrestato dovrà rispondere dell'accusa di furto aggravato

Ha provato a introdursi in un container pieno di rame e ottone servendosi di una fiamma ossidrica ma, appiccato un incendio, ha richiamato l'attenzione delle forze dell'ordine. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino romano di 60 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentato furto aggravato. 

L’uomo, a bordo di un furgone, è entrato nel capannone di una ditta specializzata nella lavorazione dei metalli che si trova in via Palmiro Togliatti. L'uomo ha forzato il cancello d’ingresso, danneggiando anche l’impianto di videosorveglianza e si è introdotto all’interno. Poi con una fiamma ossidrica ha tentato di aprire un container contenete rame ed ottone. 

Il ladro però ha inavvertitamente provocato un piccolo incendio, e per paura di essere scoperto, ha subito preso un estintore e l’ha spento. Una pattuglia dei Carabinieri in transito ha notato il fumo provenire dal piazzale dell’azienda ed è immediatamente intervenuta. 

Una volta all’interno, il ladro era ancora intento ad aprire il container. Arrestato dai Carabinieri, il 60enne è stato accompagnato in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di essere processato con il rito per direttissima. A seguito degli accertamenti è emerso inoltre che il furgone utilizzato dall’uomo era stato denunciato rubato e pertanto sequestrato insieme alla fiamma ossidrica e agli altri arnesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Togliatti, fiamma ossidrica per rubare del rame ma appica un incendio

RomaToday è in caricamento