rotate-mobile
Cronaca

Furti sui mezzi pubblici e in strada: 17 borseggiatori in manette

Si tratta per lo più di arresti eseguiti a bordo dei mezzi pubblici di superficie o sotterranei, nei pressi di stazioni ferroviarie e in punti di interesse turistico

Diciassette persone fermate per borseggi, avvenuti per lo più all'interno dei mezzi pubblici. Gli arresti sono il frutto delle operazioni di controllo effettuati dai carabinieri nelle ultime 48 ore, i luoghi controllati sono: mezzi pubblici di superficie o sotterranei, nei pressi di stazioni ferroviarie e in punti di interesse turistico. Le manette sono scattate ai polsi di cittadini stranieri, la maggior parte dei quali provenienti dai campi nomadi della Capitale, di età compresa tra i 20 ed i 47 anni, tutte vecchie conoscenze delle forze dell’ordine.

Decisamente folta anche la “quota rosa”: 8 dei 17 borseggiatori arrestati, infatti, sono ragazze o donne. Ancora una volta si distinguono quali prede favorite i turisti, soprattutto quelli stranieri. In un caso i borseggiatori non si sono fermati neanche di fronte all’abito talare: ad essere derubato, infatti, è stato un sacerdote spagnolo di 64 anni. Tutta la refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. I 17 borseggiatori saranno giudicati con rito direttissimo: l’accusa per tutti è quella di furto aggravato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti sui mezzi pubblici e in strada: 17 borseggiatori in manette

RomaToday è in caricamento