Usura, funzionario della Protezione Civile arrestato: in casa trovati 1,3 milioni di euro

Utilizzava il suo ufficio di via Ulpiano per incontrare le vittime. Il Dipartimento della Protezione Civile ha collaborato all'indagine

È di 1.338.727 euro il totale del denaro contante trovato nella disponibilità del 59enne romano, funzionario del Dipartimento di Protezione Civile, ritenuto responsabile del reato di usura continuata, tentata estorsione ed esercizio abusivo di attività finanziaria arrestato oggi dai Carabinieri di San Pietro. I militari, per catalogare tutto il denaro rinvenuto nelle perquisizioni, hanno dovuto usare una macchina conta soldi e hanno impiegato quasi due ore. 

Nascondeva il denaro in casa

I carabinieri hanno trovato gran parte del denaro durante la perquisizione domiciliare a carico del funzionario. Le perquisizioni hanno consentito inoltre di recuperare materiale vario di consumo e cancelleria, trafugati dagli uffici del Dipartimento della Protezione Civile dove lavorava.

Importante ai fini dell'indagine, per consentire ai Carabinieri di meglio delineare il giro d’affari dell’usuraio e identificare le restanti vittime, sarà analizzare la documentazione, i dispositivi mobili e il materiale informatico contenenti la contabilità dell’illecita attività.

carabinieri2-4

Prestiti usurai negli uffici della Protezione Civile 

Le indagini hanno accertato che l'arrestato aveva messo in atto un'attività di concessione di prestiti a tasso usurario, anche del 40%, nei confronti di diversi titolari di attività commerciali del quartiere Prati a Roma, utilizzando anche metodi estorsivi per farsi consegnare il denaro prestato, avvalendosi del suo ufficio della Protezione Civile di via Ulpiano quale "base".

Dalle indagini è emerso lo schema usurario utilizzato dal soggetto, definito "prestito societario" con suddivisione dei debiti su rate costanti a 20 settimane e il pagamento tramite il metodo del cosiddetto "prestito a fermo", con "multe" pari al 10% della rata in caso di mancato pagamento da parte della vittima, al solo fine di poterla far slittare allungando così il periodo per l’estinzione del debito (la cosiddetta rendita perpetua), e che si rivolgeva a un vasto pubblico, tanto da portarlo a parlare di una "squadra" e "lista d’attesa" di oltre 50 persone.

VIDEO: il denaro trovato a casa del funzionario 

Commercianti di Prati vittime di usura 

Sono state identificate dagli inquirenti dieci vittime, tra cui compaiono anche proprietari di attività commerciali del quartiere romano di Prati, alcune ad oggi cessate, alle quali lo stesso ha concesso in più tempi somme di denaro con tassi usurai anche del 40%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La collaborazione della Protezione Civile

Il Dipartimento della Protezione Civile ha collaborato all'indagine che questa mattina ha portato all'arresto del funzionario con le accuse di usura, tentata estorsione ed esercizio abusivo dell'attività finanziaria. "Appena venuti a conoscenza dell'indagine - sottolineano fonti del Dipartimento - ci siamo messi a disposizione per fugare ogni dubbio sulla Protezione Civile e sul suo operato". Il funzionario, affermano ancora in via Ulpiano, lavorava all'ufficio del consegnatario e non ricopriva ruoli di rilievo all'interno del Dipartimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento