Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Si fingeva primo dirigente della polizia: in manette un 54enne

Sorpreso all'alba mentre si accingeva ad uscire da casa. In casa carta intestata del Senato

Nell’ambito di un’indagine relativa ad alcune truffe perpetrate nella Capitale, gli uomini della Squadra Mobile di Roma, diretta dal dr. Renato Cortese, hanno tratto in arresto Massimo Sambiase, di 54 anni, per possesso di segni distintivi contraffatti. All’atto dell’arresto l’uomo è stato sorpreso mentre si accingeva ad uscire di casa indossando una divisa da Primo Dirigente della Polizia di Stato, completa di fregi e gradi distintivi, identica a quelle in dotazione al personale della Polizia di Stato.

DIVISE E DOCUMENTI - Nel corso della perquisizione è stato trovato in possesso di due divise della Polizia di Stato, un falso tesserino di appartenenza alla Direzione Investigativa Antimafia e numerosa documentazione inerente vari Enti della Pubblica Amministrazione. In particolare, è stato sequestrato materiale cartaceo relativo a documenti personali, curriculum e domande d’impiego da parte di diverse persone principalmente per gli Uffici del Senato della Repubblica e Camera dei Deputati, numerose lettere fotocopiate dell’Ufficio Personale del Senato della Repubblica, comprensive di logo, nelle quali veniva riportata in calce la firma di un presunto funzionario di quell’Ufficio nonché documentazione varia. Gli investigatori stanno analizzando la documentazione sequestrata al fine di verificare il coinvolgimento dell'uomo in altri episodi delittuosi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fingeva primo dirigente della polizia: in manette un 54enne

RomaToday è in caricamento