rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Appio Latino / Largo Pietro Tacchi Venturi

Evaso dai domiciliari scappa al controllo e si nasconde nel parco

Il 26enne è stato poi scovato dalla polizia alla Caffarella

Evaso dai domiciliari è fuggito al controllo della polizia e si è nascosto nel parco dove è stato poi scovato. Sono stati gli agenti della Polizia di Stato  del commissariato Appio Nuovo, unitamente ad una pattuglia della Sezione Volanti, all’interno del Parco della Caffarella accesso lato Largo Tacchi Venturi, a rintracciare ed arrestare un 26enne albanese, ritenuto responsabile di uso di atto falso nonché di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Quando la pattuglia è giunta nei pressi di piazza di Colli Albani,  si è imbattuta nel controllo di due uomini che, alla vista degli operatori, hanno cercato di dileguarsi.

Dopo averli raggiunti, al fine di espletare il controllo, i poliziotti hanno chiesto loro un documento ma, proprio in quel frangente, il giovane si è dato alla fuga. Nella concitazione del momento anche l’altro si amico si è allontanato lasciando il proprio documento di identità nelle mani degli operatori.

Con l’aiuto degli altri colleghi intervenuti, il fuggitivo è stato rintracciato all’interno del Parco mentre tentava di nascondersi tra la boscaglia. Bloccato dopo una breve colluttazione, l’uomo è stato messo in sicurezza nell’auto di servizio.  

Accompagnato negli uffici di polizia, il 26enne si è giustificato spiegando di avere una cattura da eseguire. In effetti dai successivi accertamenti è emerso che lo straniero, oltre a vari precedenti di polizia, risultava ricercato in quanto responsabile di evasione dagli arresti domiciliari a cui era stato sottoposto. La Corte d’Appello di Milano aveva disposto nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere per detenzione di armi da fuoco.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evaso dai domiciliari scappa al controllo e si nasconde nel parco

RomaToday è in caricamento