Tiburtina: la marijuana viaggia sui pullman, carichi diretti verso Pescara e Venezia

Nella zona dell'autostazione sono stati arrestati nelle ultime ore tre uomini. Altri due, invece, fermati a largo Preneste

Carichi di marjiuana pronti a lasciare Roma per essere venduti nelle piazza di spaccio di Pescara e Venezia. Nelle ultime ore due operazioni distinte della Polizia hanno portato all'arresto di tre nigeriani che, complessivamente, trasportavano oltre sei chili di sostanza stupefacente. 

Il primo episodio è avvenuto a largo Guido Mazzoni, all'altezza dello stallo dei pullman. Gli agenti da tempo li tenevano d'occhio e quando li hanno visti parlottare fra loro davanti al pullman diretto a Venezia con una borsa in mano, li hanno fermati per un controllo.

Sebbene i due, di 27 e 31 anni, abbiano tentato di scappare e di abbandonare la borsa sotto una panchina, nell'estremo tentativo di nasconderla, i poliziotti li hanno bloccati poco dopo. All'interno due involucri in plastica con 2,150 grammi circa di marijuana.

Indosso al 27enne è stato trovato un biglietto per Venezia, mentre negli slip del 31enne è stata trovata altra marijuana, 80 grammi. Al termine delle operazioni di rito entrambi sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso fra loro. La droga, destinata a rifornire il mercato di Venezia per le festività, è stata sequestrata.

Episodio simile ieri mattina, alle 12 circa, a piazzale della stazione Tiburtina. Qui gli agenti hanno notato un altro nigeriano, di 23 anni, che camminava portando con se una busta contenente un piumino da letto.

Controllato, però, i poliziotti hanno successivamente scoperto l'escamotage trovando 2,100 chili di marijuana. La droga, presa al Pigneto dal giovane, era diretta a Pescara ma l'intervento della Polizia ha bloccato non ha consentito al 23enne di raggiungere la meta in pullman. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nigeriani sono anche altri due uomini di 27 e 32 anni che fanno parte del giro del cosiddetto "Narcos Preneste", come ribattezzato dall'opinione pubblica. I due, alle 21:45 del 18 dicembre sono stati fermati vicino ad un autobus di largo Preneste con un chilo di marijuana. Sono stati arrestati dalla pattuglia di zona per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento