rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca via dell'Archeologia

Tor Bella Monaca: cocaina nascosta dietro i quadri e le prese elettriche

In manette una coppia fermata in via dell'Archeologia dopo un incontro con alcuni spacciatori dell'Esquilino

Droga nascosta dietro i quadri e le prese elettriche. Così una coppia di pusher romani di 45 anni tentava di occultare cocaina nel loro appartamento di via dell'Archeologia, a Tor Bella Monaca. I due sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La coppia era stata notata a bordo di un'auto mentre si appartava con alcuni noti spacciatori nella zona dell'Esquilino. Bloccati e perquisiti, i due sono stai trovati in possesso di diverse migliaia di euro in contanti. Così i militari hanno ispezionato le loro rispettive abitazioni.

Nell'appartamento della donna situata al secondo piano di via dell'Archeologia, i Carabinieri hanno rinvenuto 9 involucri contenenti cocaina, per un peso di 960 grammi nonché la somma contante di 600 euro, il tutto ben occultato dietro alcuni quadri.

Spaccio in via dell'Archeologia a Tor Bella Monaca

A casa del compagno del compagno della donna, cinque piani sopra, i militari hanno rinvenuto una decina di grammi di cocaina e altri 10 di hashish, nascosti dietro una finta presa elettrica, nell'ingresso del soggiorno di casa, e la somma contante di 7700 euro, nonché vario materiale valido per confezionare lo stupefacente.

La donna, incensurata, dopo l'arresto è stata accompagnata presso la propria abitazione, agli arresti domiciliari mentre, l’uomo, già con precedenti, è stato trattenuto in caserma, entrambi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per rispondere dell'accusa di "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Bella Monaca: cocaina nascosta dietro i quadri e le prese elettriche

RomaToday è in caricamento