Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Usura, tassi d'interesse al 1000%: arrestato il "Bassetto"

L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per il coinvolgimento in due noti fatti di cronaca: l'incendio del '94 in un appartamento a Fiumicino e il rogo al Prenestino nel 2000

Con le accuse di usura, estorsione e lesioni personali aggravate è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Roma Gavino Marongiu, detto il "Bassetto". L'uomo applicava tassi d'interesse annui oltre il 1000%, minacciando anche fisicamente i suoi 'clienti' per la restituzione del denaro, come dimostrato dalla frattura del setto nasale di una delle sue vittime. Le Fiamme Gialle hanno sequestrato l'intero patrimonio dell'usuraio romano, del valore di circa quattro milioni di euro. I particolari dell'operazione saranno illustrati dagli inquirenti nel corso di una conferenza stampa che si terrà oggi 7 novembre alle ore 11,00 presso il Nucleo di Polizia Tributaria di Roma.

Marongiu era già noto alle forze dell'ordine per il suo coinvolgimento in due noti fatti di cronaca degli anni passati: l'incendio del '94 in un appartamento a Fiumicino ed il rogo al Prenestino del 2000. In entrambi i casi Marongiu venne prosciolto dalle accuse per insufficienza di prove, salvo poi essere condannato dalla Cassazione nel 2005 con le accuse di estorsione e danneggiamenti incendiari. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura, tassi d'interesse al 1000%: arrestato il "Bassetto"

RomaToday è in caricamento