Ostia, 6 rapine a mano armata in un mese: i colpi della banda della mascherina

Arrestate quattro persone accusate, a vario titolo, di rapina a mano armata e ricettazione

Armati di pistola e coltello hanno commesso sei rapine, ad Ostia, in un mese. I fatti sono accaduti a luglio e ieri, dopo una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, i Carabinieri hanno eseguito un decreto di fermo di indiziato di delitto nei confronti di 4 persone responsabili, a vario titolo, di rapina a mano armata e ricettazione. Tutti componenti della cosidetta 'banda della mascherina'

L'operazione ha permesso di accertare che i 4, tutti originari e residenti nella Capitale, 3 dei quali già gravati da precedenti, si erano resi responsabili di almeno 6 rapine a mano armata, perpetrate dal mese di luglio, nella zona del X Municipio.

Il modus operandi dei malfattori, che hanno preso di mira negli ultimi mesi vari esercizi commerciali, è risultato sempre il medesimo: entrare all'interno dell'obiettivo, travisati da un casco, mascherina ed armati di coltello e pistola, impossessarsi di tutto il denaro disponibile e fuggire a bordo di scooter rubati.

L'attenta analisi delle azioni criminose, messe a sistema con le immagini della video sorveglianza e i tabulati telefonici della zona, ha portato i militari a supporre che le stesse non fossero scollegate fra di loro, ma riconducibili ad una specifica e ben organizzata banda criminale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono così scattate le indagini dei Carabinieri che, al termine di molteplici riscontri investigativi, hanno consentito di stringere il cerchio intorno ai 4 fermati, nella cui disponibilità è stata rinvenuta e sequestrata – nel corso di una delle numerose perquisizioni dei militari - anche una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa, ritenuta compatibile con l'arma utilizzata dai rapinatori. La banda così sgominata ha terminato la propria carriera criminale nelle case circondariali di Regina Coeli e Rebibbia di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Scuola, nel Lazio il rientro è a ingressi scaglionati: ecco le fasce orarie

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento