rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Tivoli

Tivoli: aggredito a bastonate per un rimprovero. Un fermo

Gli agenti di polizia arrestano un 38enne con l'accusa di gravi lesioni nei confronti di un altro uomo ricoverato al nosocomio tiburtino con diversi traumi dopo un diverbio sfociato in violenza

Ha reagito al “rimprovero” di un connazionale,  aggredendolo con un bastone. Per questo gli agenti del Commissariato di Tivoli hanno arrestato nella giornata di ieri un 38enne romeno che si era nascosto in una dimora di fortuna  nel comune tiburtino. Il fermo dopo aver constatato all’ospedale  di Tivoli il referto di un suo connazionale di 43 anni trasportato al nosocomio dal fratello con diverse lesioni.  I poliziotti, sulla base degli elementi acquisiti dalla testimonianza della vittima, sono riusciti a risalire ad  un suo connazionale di 38 anni, già conosciuto dalle forze dell’ordine, anche per comportamenti violenti nei confronti della famiglia.

RICONOSCIMENTO FOTOGRAFICO - Dopo il riconoscimento fotografico da parte della vittima sono scattate le ricerche dell’uomo. Il 38enne , che nel frattempo si era reso conto delle gravi condizioni del connazionale,  ha cercato di rendersi irreperibile, ma gli agenti diretti dal primo dirigente Giancarlo Sant’Elia sono riusciti comunque a rintracciarlo presso una dimora di fortuna. Nelle sue tasche i poliziotti hanno rinvenuto oggetti preziosi e documenti con diverse identità oltre ad un telefono cellulare, dei quali l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza. L’aggressore  è stato quindi sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di lesioni gravi. Gli investigatori proseguono le indagini sui documenti sequestrati per verificare eventuali collegamenti dell’uomo con qualche organizzazione criminale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tivoli: aggredito a bastonate per un rimprovero. Un fermo

RomaToday è in caricamento