Cronaca

Notte movimentata in albergo: arrestato l'attore Dionisi, Manfredi Anacleti in Suburra

L'attore fermato dalla polizia in una struttura ricettiva del viterbese

Adamo Dionisi nella parte di Manfredi Anacleti nella serie tv Suburra

"Sti Adami c'hanno er minimo troppo alto". Questa una delle battute cult recitata da Manfredi Anacleti, capo della famiglia di "zingari" resa celebre dalla serie tv Suburra, andata in onda su Netflix. Ad interpretare la parte di Manfredi, Adamo Dionisi, finito nei guai dopo una notte movimentata in un albergo del viterbese. L'attore romano di 52 anni è infatti stato arrestato per aver danneggiato la camera della struttura ricettiva della Tuscia dove alloggiava in attesa di partire per la Francia, dove dovrà interpretare un ruolo in una pellicola cinematografica. 

Arrestato l'attore Dionisi, il Manfredi Anacleti di Suburra

In particolare l'attore, la notte tra il 6 ed il 7 dicembre, dopo aver bevuto eccessivamente, ha cominciato a dare in escandescenze, devastando i suppellettili dell'Hotel termale dove si trovava. Alcuni organi di stampa indicano anche una violenza nei confronti di una donna che era con lei, ma fonti investigative ascoltate da RomaToday non indicano tale episodio. 

Lo zingaro di Suburra arrestato a Viterbo

Allertate le forze dell'ordine Adamo Dionisi  è stato poi bloccato dagli agenti delle Volanti e della Questura di Viterbo. Questa mattina l’attore è comparso davanti al giudice Gaetano Mautone che dopo un interrogatorio ha convalidato l’arresto rimettendo l’uomo in libertà. Il prossimo 19 gennaio comincerà il processo a Dionisi sempre a Viterbo. 

Dal carcere al cinema 

L’attore, che in passato è stato un ex capo tifoso del gruppo ultras laziale Irriducibili, aveva cominciato a studiare recitazione quando si trovava nel carcere di Rebibbia, in seguito ad un altro arresto per droga. Dopo aver recitato come caratterista in varie pellicole, nel 2014 venne poi scelto dal regista Abel Ferrara per interpretare la parte di una guida napoletana nel film biografico "Pasolini", dedicato all'intellettuale e regista ucciso misteriosamente all'Idroscalo di Ostia il 2 novembre del 1975.  La notorietà arriva nel 2015, quando interpreta il ruolo del boss zingaro Manfredi Anacleti, uno degli antagonisti principali del film Suburra diretto da Stefano Sollima. Ruolo che ricopre anche nella seria tv Suburra. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte movimentata in albergo: arrestato l'attore Dionisi, Manfredi Anacleti in Suburra

RomaToday è in caricamento