Cronaca

Scontri a Formello, disordini dopo il derby: arrestati tre tifosi della Lazio

Tensione ieri pomeriggio al centro sportivo laziale di Formello. Altri dodici tifosi sono denunciati. Per tutti è stata adottata anche la misura del Daspo

Foto di Lazio News 24

Tre arrestati e dodici denunciati. Questo il bilancio dei disordini causati da alcuni tifosi della Lazio che, al temine del derby perso dai biancocelesti contro la Roma, si sono recati al centro sportivo di Formello per contestare giocatori e società.

Mentre Claudio Lotito aveva da poco annunciato l'esonero di Stefano Pioli affidando la guida della Lazio a Simone Inzaghi circa 500 rappresentanti della Curva Nord che hanno seguito il derby a Tor di Quinto per protesta contro la divisione delle curve, hanno esternto il loro malumore.

Alcuni di loro, dopo alcuni momenti di tensione, sono stati caricati dagli agenti di Polizia. Le forze dell'ordine hanno disperso i tifosi anche con gas lacrimogeni e idranti. L'intervento della Polizia si è reso necessario nel momento in cui, molti dei presenti, si erano resi responsabili del blocco della circolazione con il lancio di alcuni componenti della segnaletica della strada provinciale.

All'arrivo degli agenti gli ultras hanno proseguito nella loro condotta lanciando petardi e oggetti contundenti, tra cui bottiglie di vetro ed un mattone, contro le forze dell’ordine, provocando il ferimento di un poliziotto. Per tre di loro è scattato l’arresto, mentre altri 12 sono denunciati.

Per tutti è stata adottata anche la misura del Daspo. Al vaglio degli investigatori le immagini registrate nell’occasione per eventuali altri provvedimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri a Formello, disordini dopo il derby: arrestati tre tifosi della Lazio

RomaToday è in caricamento